Chiara  domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 26/08/2021

Genova

Ho una cotta per un uomo sposato

Buongiorno, sono una ragazza di 22 anni, ho una relazione stabile da due, ma di recente mi sono presa una cotta per un mio collega di lavoro 20 anni più grande di me..sposato e con tre figli. Lavoriamo insieme da due anni, inizialmente nessun interesse, ma negli ultimi tre mesi ci siamo trovati a lavorare a contatto più stretto e ci sono state delle attenzioni inusuali da parte sua. Cerca spesso un mio contatto, tramite pugnetti scherzosi, abbracci, carezze o grattini nei momenti di noia, mi ha chiesto ( e portato) più volte a bere qualcosa o al mare solamente noi due, mi fa complimenti pacati, mi chiede spesso della mia situazione sentimentale consigliandomi di lasciare il mio ragazzo..insomma situazioni un po' equivocabili. Quello che non riesco a capire è se ci sia veramente un interesse nei miei confronti o se mi rivolga queste attenzioni per distrarsi da una vita che magari non lo accontenta appieno. Tende spesso a giustificare queste sue azioni ( ad esempio mi fa i grattini perché "lo tranquillizza farmeli" o mi porta al mare perché " ha voglia di fare un bagno"). Quello che vorrei è capire meglio la situazione, perché nonostante io sia innamorata del mio ragazzo mi trovo spesso a pensare a lui o a sorridere pensando a qualche suo commento o a rileggere le sue chat...ed è frustrante non sapere se l attrazione che io provo sua ricambiata o meno, se i castelli mentali che mi faccio hanno una base o no...?

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Helen Fioretti Inserita il 04/09/2021 - 18:51

Roma - Prenestina, Casilina, Quadraro, Pigneto
|

I castelli mentali che si crea in realtà è facile che abbiano una base, ( sono più o meno storie all'ordine del giorno).
Se lei ricambiasse in maniera più esplicita è facile che il suo collega più grande la inviti anche in situazione in cui vi sia ben poco all'equivoco. O invece spaventato improvvisamente neghi tutto..
In ogni caso si rivelano sempre storie travagliate e o più spesso mordi e fuggi, ...
Le suggerisco cautela, non per il suo collega e la sua famiglia ma esclusivamente per lei che potrebbe avere un risvolto amaro da chi a volte provoca per sentirsi più vivo, pensando poco ai sentimenti altrui..
Cordiali saluti
Dott.ssa Helen Fioretti