marta  domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 22/04/2020

Bari

Come superare la delusione?

Buongiorno....dopo una relazione di circa 4 anni...riesco a superare....il dispiacere. Dopo circa due anni, nonostante i problemi familiari, e di lavoro ....,ritrovo un certo equilibrio.....abbastanza serena....amici, lavoro, casa, famiglia..... Frequento il gruppo di vecchi amici....e conosco una persona di 53 anni....coetaneo....dolcissimo, gentile....divorziato, con una figlia e qualche problema lavorativo. Insiste per frequentarmi...anche se sinceramente non provavo attrazione fisica. Ho provato tante volte a farlo desistere, ma lui....testardo ha mostrato tutta la sua disponibilità...ad ascoltare le mie ragioni, ha dispensato consigli, mi ha aiutato a risolvere alcune questioni....fino a che siamo finiti insieme.....Moto, Mare, pizza e tanta dolcezza.....A fine settembre io devo trasferirmi al nord. Lo allontano parlandogli francamente facendogli notare che la distanza sarebbe stata un serio problema.....lui insiste, insiste... e insiste ad accompagnarmi. Nonostante le mie perplessità...gli consento di accompagnarmi. Partiamo resta con me qualche giorno....riparte....telefonate messaggi....sofferenza per la lontananza. Dopo un mese circa lo raggiungo per qualche giorno....riparto.....progetti lavorativi per tornare a stare più vicini...... Il mio lavoro é impegnativo....accumulo stress .....inizio ad essere più fredda nei suoi confronti....lui continua ad essere presente .....prende l'aereo e mi raggiunge.....Quattro giorni....con un pò di nervosismo dovuto ad un cambio di alloggio. Mi aiuta a fare lo spostamento....la sera prima di partire lo scopro a chattare con la ex....con quale continuava a sentirsi per motivi legati a giochi....tipo sistemi superenalotto....cose del genere.... Riparte....mi tempesta di telefonate.....io sono dispiaciuta per il suo comportamento, ma sono coinvolta....arrivano le feste di Natale .....torno a casa .....finalmente potevamo stare insieme per una decina di giorni....ma lui deve lavorare, assistere la mamma anziana, in quanto la sorella doveva partire per le vacanze. Trascorro i giorni di festa praticamente da sola ....si fa vivo per telefono e ci vediamo la sera. A letto ....sbrigativo....e distante....scappa al lavoro e l'unica frase che mi dice "la tua presenza nel mio letto non mi infastidisce".... Mi parla di problemi economici mi offro di aiutarlo.....rifiuta. Una sera mi chiama per dirmi che ci saremmo visti solo in tarda serata...essendo lui impegnato con la madre.....lo richiamo dopo qualche ora....e lo scopro a passeggio con un amico .....lo invito a non venire a prendermi. Esco con il resto degli amici ......passano 4 giorni ...io non lo chiamo e lui non mi cerca......riparto.....passa una settimana e con un msg gli chiedo di parlare. Mi richiama, facciamo pace.....ricominciano le chiamate e i msg .....un pomeriggio mi chiama ....io non sento il telefono....provo a richiamarlo e non mi risponde più....mai più. Gli scrivo per digli del mio bene nei suoi confronti e lo invito a parlare francamente.Mi scrive di non essere pronto ad una vita a due e che il problema é lui. Tipica frase da manuale....questo successo a fine gennaio ed io sono distrutta..... Come superare la delusione?

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Rebecca Silvia Rossi Inserita il 23/04/2020 - 11:23

Buongiorno Marta,
per superare la sua delusione sarebbe necessario capire da cosa è dovuta: cosa significava e significa per lei questa persona? Da quanto scrive sembra che inizialmente non fosse coinvolta e non voleva assolutamente avere a che fare con lui: cosa le ha fatto cambiare idea? Sembrerebbe, inoltre, che appena lei ha iniziato a mostrare più interesse lui si sia allontanato: è cambiato il suo modo di relazionarsi a lui? E' cambiato il vostro rapporto? Cosa si aspettava da questa persona? Cosa avrebbe voluto? Sono tutte questioni che aiuterebbero a fare chiarezza. La delusione, come tutte le emozioni, ha un significato diverso in base a quello che la scatena dentro di noi: per superarla, bisogna guardare dentro di sé, non verso gli altri o le situazioni esterne, soprattutto nelle relazioni. Le consiglio, pertanto, di provare a ragionare in questi termini e, se non dovesse risultare facile da sola, potrebbe rivolgersi ad un terapeuta che la accompagnerebbe in questo percorso. Un caro saluto, Dott.ssa Rebecca Silvia Rossi