Noemi  domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 07/02/2020

Napoli

Coppia e dipendenza affettiva

Mi chiamo Noemi, ho 22 anni e vorrei parlare di un mio problema riguardo il mio partner.
Stiamo insieme da 3 anni e qualche mese ormai. Le cose sono sempre andate per il verso giusto, a parte qualche piccolo intoppo nel corso degli anni, ma penso che nella coppia ci stanno i momenti no. Da poco, ha cominciato a lavorare in un luogo che a me non piace perché avevamo avuto dei precedenti li, ma nonostante questo sto provando ad accettarlo, senza vietargli nulla com’è giusto che sia. Il punto è, che lui sembra cambiato, non mi tratta più come una volta, anzi
Lavora durante la settimana dal primo pomeriggio fino la sera. Adesso non ci vediamo da più di una settimana e nonostante ciò, anche da vari miei solleciti non è mai venuto neanche cinque minuti per un saluto. La situazione mi fa stare male, come il pensiero di lui lì dentro. Ho provato diverse volte a lasciarlo, arrivo al punto e poi mi bastano due parole che mi facciano star bene per tornare normale. Recentemente l’avevo lasciato, e sono stata malissimo, praticamente neanche mangiavo più per il troppo dolore e lui era sparito senza darmi risposta. Al che dopo 3 giorni mi riscrive, dicendo che si sentiva abbastanza la mia mancanza, abbiamo
Parlato di diverse cose che non erano state chiarite ed è finita lì. Io continuo a stare male perché non vedo le stesse attenzioni di una volta e tutta la situazione mi sta causando disturbi d’ansia che non mi permettono di dormire serena e qualche attacco di panico ogni tanto. So cos’è una dipendenza affettiva e arrivo a dire che potrei soffrire di questa in quanto il mio umore dipende da come lui si pone con me. Se tutto va bene, io sono felice, sennò mi irrigidisco e divento triste. Non riesco a mettere un punto e so che lui ha un grande potere su di me, anche sul mio umore. So che mi ama, magari a modo suo, ma così non si può.. Come potrei riuscire a gestire la cosa? spero rispondiate presto. Grazie. Cordiali saluti

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Nicola Conti Inserita il 07/02/2020 - 13:28

Buongiorno Noemi,
prima di parlare di dipendenza affettiva farei un'analisi più approfondita. Le basti pensare che la dipendenza affettiva è caratterizzata da molte altre dinamiche, tra cui: attaccamento morboso verso il partner, gelosia incontrollata, ecc.
Inoltre se ci pensiamo l'innamoramento e l'amore spesso è una dipendenza, però funzionale. Magari investe molto verso il suo partner, a causa di un innamoramento sano. Quando investiamo verso qualcuno è naturale avere anche oscillazioni dell'umore in base a come prosegue la storia. Se la cosa però avviene per ogni minimo gesto o parola, allora si potrebbe fare un'analisi pi approfondita.
Magari provi a pensare al suo passato e alla sua storia. Al suo modo di trattare anche le sue altre relazioni e a pensare alle sue relazioni amorose passate. Come vede l'amore?
Quello che potrei consigliarle è parlare chiaramente e apertamente della cosa al suo compagno, focalizzandosi soprattutto su quello che lei sta provando, cercando di capire cosa possa essere cambiato, senza impostare la conversazione sulla possibilità o meno di lasciarlo. Oltre a ciò provi a riflettere sui suoi schemi, sulla visione dell'amore e su come si comporta nelle relazioni amorose in generale. Se vede che le cose non cambiamo provi a rivolgersi ad un professionista, almeno per poter fare chiarezza su ciò che sente e desidera.

Spero di cuore di esserle stato di aiuto.
Cordiali saluti