Ginevra  domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 20/01/2020

Napoli

Come smettere di vedere la mia ex? Come faccio ad avere il controllo di ciò che faccio?

Buonasera, sono una ragazza di 23 anni e sono gay. Mi ritrovo qui a scrivere perchè è da ormai un anno che mi sembra di star perdendo il controllo di me stessa e della mia vita affettiva, e credo che tutto ciò dipenda dalla mia incapacità di separarmi o di chiudere i rapporti con le persone a cui voglio bene. E' da più di un anno ormai che mi sono lasciata con la mia ex che chiamerò A, l'ho lasciata io perchè non mi sentivo più innamorata. Dopo poco tempo dall'essermi lasciata con A., ho iniziato ad avere una relazione con quella che sarebbe dovuta essere la mia migliore amica, e che nel giro di 3 mesi mi ha scaricato, cosa che mi ha spezzato il cuore e fatto stare malissimo (ma questa è un'altra storia..). Dopo questo avvenimento io ed A. ci siamo riavvicinate, ma sapendo entrambe di non voler stare insieme.. ed ormai è da quel momento che almeno una volta al mese (o di più) mi ci vedo ed andiamo a letto. Io non ho più avuto relazioni, invece lei sì.. nonostante ciò non so perchè ma periodicamente ci ritroviamo in questa situazione in cui passiamo la notte insieme e facciamo sesso. Sin da subito questa cosa non mi faceva stare bene perchè ogni volta che lo faccio finisco per provare dopo il sesso un grande senso di vuoto, e mi sento sporca e sbagliata. Nonostante ciò quanto la incontro, quando mi chiama, quando mi scrive, mi viene voglia di vederla e lo faccio senza pensarci due volte, cosa che dipende probabilmente dal fatto che mi sento molto sola dal punto di vista amoroso.
Ieri sera è capitato di nuovo e mentre ero nel letto con lei mi è venuta una forte tachicardia e voglia di scappare. Ogni volta mi dico che è l'ultima, che non lo farò più, che devo andare avanti anche perchè non ci voglio stare insieme (anche se le voglio molto bene) ..ma ogni mese mi ritrovo di nuovo a farci sesso, e di nuovo con gli stessi pensieri poi.. e mi sento una fallita che non riesce ad avere il controllo di se stessa e mi viene l'ansia e non mi piaccio. Inoltre mi rendo conto che lei riesce a vivere questa situazione con grande leggerezza, a differenza mia che sto qui a rimuginare. Vorrei trovare il modo di avere anche io la stessa leggerezza oppure il coraggio di mettere un punto a questa cosa senza senso e non ricaderci più ma non so come fare, dato che lo dico sempre e poi non lo faccio.
Cosa mi consigliate di fare? Come posso trovare un equilibrio tra quello che penso e quello che faccio?

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Nicola Conti Inserita il 20/01/2020 - 20:33

Buonasera, poter dare una risposta esaustiva a una questione di questo genere è complicato per messaggio e, comunque dare un'opinione senza avere altre informazioni può risultare dannoso. Nonostante ciò, da quello che riporta ovvero ansia e probabilmente anche un attacco di panico nel momento di tachicardia è chiaro lo stato di dolore in cui si trova.
Spesso ritrovarsi in una situazione limite, come quella descritta, in cui ha una relazione sessuale con la sua ex compagna, la porta in una situazione un poco ambigua, in cui viene meno la propria identità. Mi spiego meglio: che ruolo ricopro in una relazione in cui non sono amica e nemmeno compagna? chi sono? e cosa è l'altro per me? è ambiguo perchè dà adito ad una serie di paranoie e rimuginii e alimenta una situazione di ansia. Il fatto di sentirsi sporca o sbagliata e soprattutto il senso di vuoto sono dovuti probabilmente a questo squilibrio relazionale tra voi e anche da un desiderio non soddisfatto. Dare consigli senza conoscerla potrebbe essere deleterio, ma spero di averle dato degli spunti per poter vedere la sua situazione in un'ottica differente.