Elena  domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 13/12/2019

Torino

Rapporto con un controdipendente affettivo

Buonasera, ho avuto una relazione durata un anno e mezzo (di cui 9 mesi di convivenza) con un uomo affetto da controdipendenza. Ho notato fin dal 2° mese della relazione qualche problema: dopo un fortissimo slancio iniziale, l'avversione nei rapporti sessuali (e quelli che c'erano poco passionali e meccanici), poco incline a coccole e baci, una persona fredda e abbastanza cinica, molto attendo al suo aspetto estetico e a piacere, un tipo però molto affabile e spumeggiante. Insomma la lista potrebbe continuare ma tutte le caratteristiche mi portano a pensare che soffra davvero di questa patologia. Nonostante serie mancanze affettive mi sono fortemente innamorata di questa persona (qui sovviene il dubbio che io sia invece affetta da dipendenza affettiva, perchè nonostante il mio malessere che andava via via crescendo mi facevo andare bene la cosa per paura di rimanere da sola).
La mia domanda è questa, mi ha lasciata di punto in bianco un mese fa dicendomi che aveva dubbi sui suoi sentimenti e che nonostante stesse bene con me la cosa non poteva andare avanti. Nell'ultimo periodo stavo soffrendo parecchio e mi sono allontanata, ho iniziato a trattarlo con la sua medesima freddezza, gli ho fatto molte pressioni legate alle sue mancanze, al fatto di essere sfuggente e poco presente, in aggiunta e più volte negli ultimi mesi mi aveva fatto presente categoricamente che di figli manco a parlarne (lui 41 io 35).
Gli ho proposto di parlarne con uno specialista ma ha rifiutato.
Si rende conto che c'è qualcosa di sbagliato in lui, anche alla luce di 3 convivenze andate male perchè a suo dire "non siamo noi, ma è lui che rovina sempre tutto e ha qualcosa che non va".
C'è modo di risolvere questo problema e di ricucire un rapporto con lui?
essendosi rifiutato di andare in terapia non so se possano esserci altri modi e come io possa approciarmi ad un uomo di questo tipo.
Grazie mille in anticipo.
cordiali saluti

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Roberta Altieri Inserita il 14/12/2019 - 11:27

Milano
|

Gentile Elena,
Lei ha già fatto un'analisi puntuale della situazione, ha suggerito a quest'uomo di andare in terapia e lui ha rifiutato, ha sofferto molto per questa relazione ed è stata anche lasciata: per quale motivo sente il bisogno di "ricucire il rapporto con lui" e "approcciarsi ad un uomo di questo tipo"? Il consiglio che posso darle è quello di investire le sue energie in altre relazioni e in altri progetti, fra i quali un percorso di psicoterapia per capire i motivi della sua attrazione verso un uomo così poco disponibile.
Molti auguri