Jessica  domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 08/10/2019

Trapani

Insicurezza di coppia e personale

Salve. Vi scrivo perchè è diventato per me impossibile avere delle relazioni serene, e soprattutto essere io serena con me stessa. Sono una ragazza di 28 anni, neolaureata e in attesa di un' occupazione lavorativa. Sono fidanzata da due anni con un ragazzo di 35 anni. Ci sono sempre alti e bassi tra di noi, dovuti ai miei dubbi sulla veridicità del suo amore nei miei confronti, nonché di rispetto e fedeltà. Diciamo che non mi da dei veri motivi per dubitare, ma io non riesco proprio a fidarmi. Sarà per il suo carattere un po chiuso, perché non mi fa mai complimenti o apprezzamenti della mia persona. Sarà perchè in passato ho avuto due esperienze negative in cui sono stata tradita, e in cui sono sempre stata gelosa e senza fiducia. Sarà che quando ero più piccola i miei genitori hanno avuto un periodo di crisi, dovuto al fatto che mio padre ha tradito mia mamma. So solo che non riesco a vivere bene la relazione e non riesco soprattutto ad avere fiducia in me stessa. Sono stata da uno psicologo, il quale mi disse che il problema è il mio ragazzo che mi da motivo di non fidarmi, dato che ho visto la sua attenzione sui social nei confronti di una ragazza che gli piace. Io penso che a prescindere da questo ho un problema con me stessa, e non so come risolvere.

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Giada Santi Inserita il 09/10/2019 - 12:13

Pistoia
|

Salve Jessica, ricorda il come detto "se non voglio bene a me stessa, come posso pensare che gli altri me ne vogliano"? Sembra una frase apparentemente banale invece se la si analizza meglio, andando in profondità, non risulta poi così scontata.
Da quello che scrive, la sua storia personale ( le sue esperienze affettive precedenti) e la sua storia familiare (la crisi innescata dal tradimento di suo padre)sono state difficili e dolorose e hanno creato in lei non solo un'insicurezza di fondo personale ma anche una difficoltà a potersi fidare e affidare al partner e quindi alla coppia.
Ognuno di noi ha dentro di sè una modello relativo alle relazioni primarie, quelle legate all'attaccamento, da cui attinge ogni volta che intraprende una relazione affettiva. Questo modello è costituito dalle parti "buone" e dalle parti più difficili e dolorose che abbiamo vissuto sia in maniera diretta sia in maniera indiretta. Il significato e la successiva integrazione di queste due parti può renderla secondo me più sicura e pronta poi a vivere le sue relazioni affettive in modo più fiducioso.
La invito, se vuole, a intraprendere un percorso psicologico approfondito e lavorare se questi aspetti. Coraggio Jessica! Un saluto, dott.ssa Giada Santi

Dott.ssa Francesca Bucci Inserita il 08/10/2019 - 18:07

Bari
|

Salve, la sua osservazione è corretta. Tutti gli eventi della sua vita da lei citati hanno concorso nel determinare l 'insicurezza di oggi, la difficoltà di fidarsi e di vivere la sua relazione con serenità. Le consiglio un breve percorso di psicoterapia individuale. L'aiuterà a ritrovare la serenità necessaria per fidarsi e affidarsi.