Camilla  domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 08/09/2019

Ho paura della vita e di come sarà il futuro

Ho da pochi mesi perso mio padre. Per me lui era il mio mondo ed ho basato tutta la mia vita su di lui. Era il mio confidente, il mio amico e su di lui potevo sempre fare affidamento senza essere giudicata o rimproverata ed anzi era sempre lì ad appoggiarmi e spronarmi in tutto ciò che facevo. La sua morte non è stata improvvisa e anzi, è stata successiva ad anni e anni di malattia. In quel periodo io c'ero sempre per lui. Ho praticamente cancellato la mia vita per aiutarlo e stare il più possibile al suo fianco, cambiando e chiudendomi alla vita e a tutto ciò che avevo intorno. Ho avuto in quel tempo la fortuna di avere il mio ragazzo storico, di ben 6 anni di relazione, che mi è stato vicino e che mi ha aiutato ad affrontare tutte le difficoltà. Dopo la morte di mio padre, il nostro rapporto si è andato raffreddando sempre più, io ero assolta nel mio dramma e non avevo capito la gravità della situazione. In questi giorni, dopo esattamente un mese in cui mi ha fatto penare, comportandosi male e facendomi sentire inadeguata, mi ha lasciata, dicendomi di essersi stufato di me. Mi è caduto nel giro di pochi mesi, per la seconda volta, il mondo addosso. Ora che stavo cambiando, ora che stavo cercando di tornare a vivere, sono ricaduta in un abisso ancora più cupo. Provo rabbia, tristezza, delusione. Vorrei rialzarmi, ce la sto mettendo tutta, ma più ci penso e più soffro. Capisco che la "colpa" è stata anche mia, di averlo, per anni, messo in secondo piano, di aver fatto troppo affidamento su di lui, ma soprattutto, di averlo fatto partecipe di un dolore così forte per me. Capisco che probabilmente non era il ragazzo adatto a me e che potrei avere di meglio. Ma ora, in questo momento, non riesco proprio a reagire. Non riesco a scrollarsi questo senso di delusione addosso. Ho paura della vita e di cosa sarà il futuro. Mi sento sola e inadeguata ed in questo momento, non so proprio come affrontare tutto ciò.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Laura De Martino Inserita il 09/09/2019 - 16:55

Napoli
|

Salve Camilla, credo che il dolore abbia bisogno di tempo e anche lei per elaborare queste due perdite tanto importanti. Non si dia fretta, giudicarsi non serve, a poco a poco, passo dopo passo potrà riprendere i vari pezzi della sua vita partendo da una lezione molto importante: nessun palazzo può reggersi su un solo pilastro. Forse può partire dalle risorse intorno a lei, quali può individuare? quali può attivare? Ad esempio forse uno spazio di psicoterapia potrebbe essere d' aiuto sia per elaborare il vissuto di perdita sia per ricevere il sostegno adeguato per ripartire.
Un caro saluto

Dr.ssa Laura De Martino
Psicologa e Psicoterapeuta Relazionale e familiare
Napoli 3280273833