Andrea domande di Psicologia e dintorni  |  Inserita il 10/11/2017

Roma

Disturbi di somatizzazione

Salve , ho 32 anni mi chiamo Andrea , la storia è lunga e complessa cercherò di descriverla in breve . Da quando avevo 20 anni ho iniziato ad avere strani disturbi neurologici tipo spasmi violenti alla nuca che partivano dalla parte dietro del capo fino ad arrivare alla fronte e distubo agli occhi (nistagmo) non riuscivo nemmeno a tenere la concentrazione e a guardare negli occhi l ' interlocutore dal fastidio che provavo con sensazione di vertigini costante , a volte molto difficile da spiegare . Facendo diversi accertamenti tra cui lastre , visite neurologiche , anche risonanza magnetica non si era riscontrato alcun problema che spiegasse cosa stava succedendo. Da tre anni circa la diagnosi è disturbo da somatizzazione . Gli unici miglioramenti fin da ora ottenuti sono stati facendo meditazione sul respiro , solo da 2 anni a oggi che ho cambiato lavoro mi sono dovuto scontrare con situazioni che mi hanno angosciato e mi angosciano ogni giorno.. fobia sociale alterata da quei disturbi che vi ho descritto che mi hanno dato anche paranoie , e ogni giorno vivendo quello stress credo di non riuscire a fare ulteriori passi in avanti nella guarigione. Non so come affrontare al momento la situazione .Cosa potrei fare ? Grazie

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Francesca Di Niccola Inserita il 10/11/2017 - 18:44

Salve Andrea, i sintomi sono dei segnali del tutto soggettivi di allarme: pericolo, ansia, stress, emozioni non adeguatamente espresse e gestite, sensazioni non riconosciute per tanti motivi.......Nel tuo messaggio parli anche di fobia sociale quindi immagino che, oltre ai fastidi a livello fisico menzionati, provi anche delle paure specifiche che difficilmente riesci a controllare?......Sicuramente degli esercizi mirati nell'induzione di stati di rilassamento sono funzionali per alleviare i dolori (in quanto mente e corpo sono strettamente legati e si influenzano a vicenda) ma probabilmente potrebbe esserti utile anche una consulenza psicologica che ti aiuti ad intraprendere altri passi verso il tuo benessere psicofisico.
Dott.ssa Francesca Di Niccola
PsicoLogicaMente

Dott.ssa Serena Fuart Inserita il 10/11/2017 - 17:11

Buonasera, al momento da quello che scrive sembra che i disturbi la aiutino a celare delle problematiche più profonde che altrimenti irromperebbero nella sua vita. La strada che può intraprendere è quella di fare dei colloqui psicologici per capire cosa si cela dietro i suoi disturbi.
A disposizione per ulteriori informazioni
dott.ssa Serena Fuart