gloria domande di Psicologia e dintorni  |  Inserita il 21/02/2017

Verona

Paura del cambiamento

buongiorno,
sono una ragazza di 22 anni ed ultimamente la mia paura del cambiamento mi sta tormentando. ho sempre fatto fatica ad affrontare i cambiamenti, ad esempio quando ho finito le elementari e sono passata alle medie il primo periodo non volevo mai andare a scuola, mi svegliavo piangendo e continuavo tutto il tempo, mi ricordo perfettamente dei momenti in cui mi mancava l'aria e mi sembrava di soffocarmi da quanto ero disperata. la situazione è andata avanti quasi tutto l'anno, ma poi è migliorata. Lo stesso è successo poi quando ho iniziato le superiori, non volevo proprio saperne. L'inizio dell'università è stato un po' meno traumatico, nel senso che non facevo più crisi di pianto ma comunque non volevo accettare la nuova situazione, ogni mattina ch dovevo andare a lezione mi sembrava che mi mancasse l'aria e mi sentivo male. dopo un anno e mezzo ho abbandonato l'università contro la volontà dei miei genitori perché non era quello che volevo fare e ho iniziato a cercare lavoro.dopo pochi mesi mi hanno chiamato per un colloquio e tutta la mia felicità è svanita il primo giorno di lavoro quando ho risentito quella sensazione che ormai conosco bene. il fatto è che ora questa cosa inizia a preoccuparmi perché vorrei fare delle scelte, ad esempio vorrei andare a convivere con il mio ragazzo ma ho paura di come potrei reagire e non so cosa fare per imparare ad affrontare più serenamente i cambiamenti, anche perché sono ben consapevole che nella vita ce ne sono e ce ne aranno tantissimi e non voglio viverli ogni volta con l’angoscia.
grazie

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Davide Basili Inserita il 24/02/2017 - 10:11

Buongiorno Gloria leggendo la tua domanda mi è venuto in mente l'aforisma di Eraclito che nel VI secolo a.C. diceva: "Panta rei" cioè tutto scorre. La vita intorno a noi è in divenire, cambia, si trasforma, a prescindere dal nostro volerla fermare, possiamo solo accettarne il cambiamento. Sicuramente la tua paura di cambiamento ha delle radici molto antiche che fai difficoltà a rintracciare e per questo è importante che tu possa farti aiutare in un percorso di psicoterapia. L'unico modo per cambiare è capire dove tutto è iniziato e prendere una decisione nuova, se vuoi posso aiutarti a trovare dei professionisti nella tua zona, intanto in bocca a lupo!

Dott.ssa lucia moglie Inserita il 22/02/2017 - 08:49

Gentile Gloria, che i cambiamenti spaventino non è certo una cosa singolare! Ovviamente però ci si aspetta di avere crescendo sempre più risorse per affrontare le situazioni incui essi si presentano.
Lei sembra in balìa delle sue reazioni ai cambiamenti, come se non le controllasse affatto.
Suppongo si possa pensare di ribaltare i fattori in gioco: che lei possa quindi pensare di organizzarsi, tenendo un certo tipo di controllo sulle sue reazioni.
Un percorso terapeutico individuale potrà aiutarla di certo in tal senso, a conoscersidi più ed essere dunque meno in balìa di se stessa.
A disposizione
Dott.ssa Moglie L.
Psicologa Psicoterapeuta