principessa domande di Psicologia e dintorni  |  Inserita il 31/10/2014

Reggio Calabria

Attacchi di panico?

Salve,ho 23 anni e ho problemi nel salire e nello scendere le scale.Nel 2010 ho iniziato ad accusare ciò,infatti mentre scendevo degli scalini non so forse presa dal panico di cadere,sono caduta,per fortuna me la sono cavata con gonfiore al piede e alla mano ma da allora non sono più riuscita a stare tranquilla,infatti per un pò di tempo evitavo scale..Successivamente,ho ripreso a farle ma solo quelle con la ringhiera perchè quando arrivavo ad una scalinata e non era presente la ringhiera,sudavo,tachicardia,entravo in panico e sentivo che sarei caduta.Purtroppo però quest'anno ad agosto, sono stata costretta a salire da una scala senza ringhiera,la prima volta sfioravo il muro con le mani perchè così mi sentivo un pò sicura ma la seconda volta avevo le mani occupate e arrivata all'ultimo gradino,ho iniziato ad avere paura,entrare in agitazione,non sentivo più le mie gambe era come se non le avessi,così sono caduta e mi sono rotta il naso.Ora però sono costretta a fare le scale senza ringhiera,per i primi giorni mi facevo accompagnare però solo dal mio ragazzo perchè degli altri non riuscivo a fidarmi,poi mi aiutavo ad esempio tramite una panchina posta vicina alle scale,così mi aggrappavo..Comunque ogni volta che salivo avevo paura,non sentivo le gambe,tutto attorno a me tremava.Il mio gastroenterologo che mi seguiva per la mononucleosi,mi aveva prescritto dei farmaci per gli attacchi di panico che non ho preso perchè non era psicologo e poi io non voglio usare farmaci,voglio farcela con le mie forze se davvero soffro di attacchi di panico però ho bisogno di un consiglio,cosa devo fare per superare la mia paura,perchè non riesco a fare le scale come fanno gli altri,perchè ho paura di cadere.Grazie.

  0 Risposte pubblicate per questa domanda