Simone domande di Psicologia e dintorni  |  Inserita il 04/10/2016

Verona

Competitività?

Buongiorno,
Sono un ragazzo di 25 anni, studente universitario, fidanzato da molti anni con una ragazza fantastica.
Il mio problema sta nel rapportarmi con suo fratello, ciò mette in luce degli aspetti di me che detesto ma che non riesco a controllare.
Nello specifico, avverto un ingiustificato senso di competizione nei confronti di questa persona, antipatia (dovuta forse anche all'impossibilità di creare un dialogo reale per disinteresse dell'interlocutore). Ne risulta un clima apparentemente amichevole che, tuttavia, nasconde, credo solamente dalla mia parte, delle gelosie, delle invidie e al tempo stesso invece la voglia di mostrarsi capace, brillante, interessante e leader in un determinato ambito. Queste sensazioni, che ho l'onestà di rimproverarmi ma non la forza di contrastare, si verificano anche nei confronti di altre persone (amici, conoscenti, colleghi) ma è del tutto assente verso altre. Per molte persone provo infatti entusiasmo e affetto senza necessità di competere.
Come posso uscire da questa stupida situazione che mi impedisce di vivere serenamente i rapporti umani con taluni individui.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Anna Antinoro Inserita il 05/10/2016 - 12:47

Buongiorno Simone,
innanzitutto complimenti per la consapevolezza che dimostra nell'ascolto delle sue emozioni e del suo vissuto in relazione ad alcune circostanze. Questo è buono nella possibilità di approfondire alcuni aspetti.
Per uscire da questa situazione che, chiamerei complessa più che stupida, è importante aggiungere alle consapevolezze precedenti l'origine di quelli che sono gli aspetti legati alla competizione, al disinteresse, alle sfide e alle gelosie.
Se lei ha questo rapporto in particolare con suo fratello è possibile che sia accaduto qualcosa in un là ed allora che l'ha condotto a provare tutti questi vissuti.
Verso le persone che incontra in altri contesti invece, è possibile che ci siano degli elementi che l'agganciano su qualcosa di familiare.
Sarebbe interessante aver la possibilità di approfondire per capire meglio cosa la porta ad arrivare all'impedimento della relazione stessa.
E' chiaro e naturale che ci saranno sempre persone con cui andremo più o meno d'accordo, ma è anche vero che quando ci sono delle relazioni che arrivano ad essere faticose, è possibile che ci sia qualcos'altro che aggancia e che va approfondito.
Qualora avesse piacere, sono disponibile.
Dott.ssa Antinoro Anna