aiuto2014 domande di Genitori e Figli  |  Inserita il 05/11/2014

Roma

Separazioni dallo stess uomo che dico a mio figlio

ho bisgno di aiuto. nel 2010 mio marito mi ha lscaito dicendo che non mi amava più. con un figlio di sei anni che ha molto sofferto. io anche ho soffeto tantissimo. poi nel luglio 2013 si è riavvicinato a me e ci sono cascata di nuovo e a settembre 2013 è tornato a vivere in casa , promettendo amore e fedeltà per poi riandarsene nuovamente a fine gennaio 2014. lasciando nuovamente me e mio figlio nella sofferenza totale. nel frattempo frequenta da febbraio a maggio la donna che c'è sempre stata nella sua vita perennemente già dal 2010 secondo me, poi a inizo giungo 2014, mi torna a dire che ha sbagliato tutto, che sono io la donna della sua vita e amore eterno, non ti lascio mai più e bla bla bla. io ci penso su fino a settembre 2014 e lo faccio rientrare a casa, tutto fila liscio in amore e serenità , fino a ieri che mi dice , ANCORA, mi sono impegnato ma non ti amo, amo solo mio figlio e non posso stare senza di lui. a questo punto, io le scrivo perchè non so come e cosa dire a mio figlio che il padre se ne andrà nuovamente. e come posso fare ad aiutarlo dall'immensa delusione inoltre come farò io a farmi perdonare di aver fatto rientrare quest'uomo nella sua vita. mi aiuti la prego, è urgente, non volgio più averlo in casa ma non so come affrontare la cosa con mio figlio che ora ha 10 anni ed è molto sensibille e ovviamente ignaro e felicissimo finora di riavere i gentiori insieme. grazie

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Patrizia Tummolo Inserita il 29/11/2014 - 01:18

Buonasera Signora,

a me verrebbe da dirle che non ha nulla da farsi perdonare, non c'è alcuna colpa nel voler credere in qualcuno a cui probabilmente si tiene molto, e magari si fanno delle scelte anche pensando al bene dei figli.
Sono certa che suo figlio abbia colto tante delle difficoltà che lei e suo marito avete dovuto affrontare negli ultimi anni, sviluppando quella sensibilità che lei sembra aver colto.
E' opportuno che lei definisca con chiarezza dentro sè che tipo di rapporto la lega ancora a suo marito e lo stesso vale per lui.
Nessuno dei due smetterà di essere padre e madre di vostro figlio, indipendentemente da come andrà la vostra storia di coppia;
Se tutto questo diventa troppo pesante, o difficilmente gestibile in questo momento della vostra vita, le consiglio vivamente di rivolgersi o rivolgervi ad un collega che si occupi di crisi di coppia o terapie familiari.
Cordialmente
Dott.ssa Patrizia Tummolo

Dott.ssa Valentina Mossa Inserita il 27/11/2014 - 13:49

Gentile utente,
la sua situazione è davvero molto delicata ma, ahimè, non molto rara.
Ho diverse strade da consigliarle: prima di tutto lasci che questo uomo sia solo il padre di suo figlio e non più il suo compagno. Lei l'ha riaccolto in casa tante volte, è il momento che dica basta e lo deve a se stessa.
L'amore tra due persone può finire, e questa è una triste verità. Ma essere un buon marito ed essere un buon padre sono due cose molto diverse: questo signore dice di amare molto suo figlio e, pertanto, come padre resterà per sempre nella sua vita.
Ora bisogna che anche suo figlio recepisca questa cosa: le consiglio di parlare con lui alla presenza del suo ex e spiegare insieme cosa sta succedendo tra di voi ribadendo che, però, l'amore nei suoi confronti non svanirà anche se il papà non vivrà più con voi.
Per aiutarvi ad affrontare questa delicata situazione potreste rivolgervi ad un terapeuta di coppia che saprà, sicuramente, aiutarvi ad individuare le strategie più adatte per parlare con il vostro bambino.
La inviterei inoltre a valutare la possibilità di rivolgersi ad uno psicoterapeuta infantile per suo figlio per poterlo sostenere durante quest'ennesima separazione.
Per quanto riguarda lei le consiglierei un percorso individuale sempre con uno specialista della sua città per aiutare se stessa a perdonarsi.
Un caro saluto,

Dott.ssa Valentina Mossa
www.valentinamossa.com