Martina domande di Genitori e Figli  |  Inserita il 01/12/2016

Varese

Secondo figlio

Buonasera...ho una grande paura che mi blocca da qualche mese...ho una bimba di 18 mesi..e in programma ci sono sempre stati 2 bambini...ora però il pensiero del secondo mi mette una sorta di tristezza..non riesco a pensarci..mi sembra di togliere affetto e attenzioni alla mia bimba...può sembrare egoista ma ho come la paura di non poter amare un secondo bambino come amo lei..vorrei un consiglio su come affrontare questa situazione. Grazie mille

  3 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Giuseppe Del Signore Inserita il 03/12/2016 - 13:54

Viterbo
|

Gentile Martina,

comprendo il suo disagio, ma forse dovrebbe cercare di andare oltre il "programma", ossia evitare di sentire l'idea del secondo figlio come un obbligo, soprattutto se in questo momento nutre questo genere di dubbi.
Molte coppie programmano uno o più figli, ma bisogna sempre considerare la situazione attuale che si sta vivendo.
Sente delle pressioni su questo tema a casa, da suo marito ecc.?
Lei in genere è una donna ansiosa che tende a controllare troppo?

Cordiali saluti,
Dott. Giuseppe Del Signore - Psicologo, Psicoterapeuta
Specialista in Psicoterapia Psicodinamica

Dott.ssa Anna Antinoro Inserita il 01/12/2016 - 21:08

Buonasera Martina,
immaginare una famiglia è sempre entusiasmante. Si pensa a quanti figli si desiderano, si pensa al sesso che avranno, a come cresceranno, ecc... Però a volte ci sono delle condizioni reali che cambiano e trasformano il punto di vista.
Dalle sue parole percepisco che in questo momento l'idea del secondo figlio sia un pò uno sforzo e, il fatto che lei ammetta la fatica, le permette anche di fare una valutazione legata a quello che è il suo bisogno attuale, quello di dedicare attenzione alla bambina che ha.
Nei primi tre anni inoltre, i bambini hanno bisogno di una sorta di "esclusività", legata a quanto sia bello potersi godere mamma e papà. Visto il suo bisogno, il suo desiderio e la sua volontà, si prenda il tempo per valutarlo e vedere come proseguono le cose. Perchè tanta fretta? la maternità va accolta, ascoltata e rispettata nei tempi e nei modi, altrimenti ci si trova in una condizione di forte stress da gestire.
Pensare di non volerlo ora per non togliere spazio all'altra bambina, non è egoista, è sano. Il nuovo bambino verrà dal momento in cui ci sarà lo spazio mentalizzato per lui, in modo che ognuno abbia il suo spazio.
Un caro saluto
Resto a disposizione
Dott.ssa Antinoro Anna

Dott.ssa Chiara Francesconi Inserita il 01/12/2016 - 17:11

Buonasera Martina,
credo che potrebbe prendersi del tempo per riflettere, assieme ad un terapeuta, su queste sensazioni e blocchi che prova. Un figlio non dovrebbe essere un "dovere" da programmare.. e può essere un progetto eventualmente "posticipabile" ad un tempo più futuro. Non trovo affatto egoista il suo timore di poter togliere affetto alla sua bambina (anzi, mi sembra molto altruista come concetto!) e forse potrebbe esserle utile ragionare meglio su cosa desiderava dai "2 bambini".. cosa la motivava (e motivava la vostra coppia immagino) a darle un fratellino o sorellina, capire meglio come ha vissuto questa nascita e i primi mesi di crescita della piccola, che rapporto si è stabilito tra voi, cosa teme di poterle togliere ora ecc.. Non è facile poterle dare indicazioni e consigli specifici non conoscendo la sua situazione personale e familiare. E' però molto importante che non trascuri queste remore e che trovi uno spazio di ascolto e supporto, che la porti a fare la scelta che sente più vera.
Resto a disposizione per ulteriori informazioni,
un caro saluto,
dott.ssa Chiara Francesconi
psicologa psicoterapeuta
www.chiarafrancesconi.it