Kenur1 domande di Genitori e Figli  |  Inserita il 03/06/2014

Sassari

Possibile divorzio

Salve,
allora...i miei genitori sono sposati da 25 anni, ultimamente però litigano spesso, ieri hanno urlato più del solito.
Quando si sono "calmati", mio padre è venuto da me e mia sorella a dirci che mia madre è stressata e depressa e che non dovevamo farla arrabbiare. Poco dopo è tornato a chiederci se avevamo amici con genitori separati, questa domanda è venuta fuori dal nulla e ne io ne mia sorella ci aspettavamo una cosa del genere. Io gli ho chiesto se stava pensando di chiedere il divorzio, ma non mi ha risposto. Mia sorella ha rifiutato la conversazione e è andata via dicendo a mio padre di smetterla.
Io non so cosa lui si aspettasse da me o da mia sorella, ma quella domanda sul divorzio mi ha spiazzato completamente. Quando gli ho detto di discuterne con mamma e che se avevano problemi potevano fare terapia di coppia mi ha risposto arrabbiato "bella risposta da film americano". A quel punto sono scoppiata in lacrime e gli ho urlato che cosa avrebbe voluto rispondessi a una affermazione del genere.
Giuro non so davvero che fare, sono arrabbiata e triste e non voglio chiedere niente a mia madre per timore che inizino nuovamente a litigare, temo che possano arrivare al divorzio sul serio se tiro fuori l'argomento e se dovesse accadere non voglio essere la loro valvola di sfogo. Sto pensando di trasferirmi da mia nonna per evitarli.
Chiedo un parere. Grazie.

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Leonardo Boccadoro Inserita il 05/06/2014 - 11:48

Un momentaneo trasferimento "fuori dalla tempesta" può facilitare la decantazione delle acque per vedere la situazione da un'altra prospettiva e, soprattutto, con un occhio che vede dall'esterno.
Questo vale per tutti i componenti della famiglia. A volte basta spostare un solo pezzo sulla scacchiera della vita e la situazione di gioco cambia radicalmente.
Non so quanti anni hai, ma se sei maggiorenne puoi sempre provare e... vedere l'effetto che fa.
In ogni caso un consulto con uno psicologo esperto in consulenza familiare potrà aiutarti a dipanare meglio la matassa.

Dott.ssa Barbara Paolinelli Inserita il 08/06/2014 - 23:13

CARA KENUR,
I GENITORI NON DOVREBBERO COINVOLGERE IN ALCUN MODO I FIGLI RISPETTO A SITUAZIONI CONFLITTUALI CHE RIGUARDANO SOLO LORO.
SE SI SENTE PIU' SERENA A TRASFERIRSI DALLA NONNA PER UN PO', LO DICA A MAMMA E A PAPA'.
IN GENERALE LEI NON E' RESPONSABILE IN QUANTO FIGLIA, DI QUALSIASI COSA SUCCEDA A MAMMA E PAPA': LITIGI, SEPARAZIONI, O LA PACE.
TANTI AUGURI!