Ramona domande di Genitori e Figli  |  Inserita il 22/11/2015

Milano

Relazione difficile con mia figlia

buonasera sono una mamma di 32 anni con una figlia di 13 anni.da un po di tempo ho notato in lei dei cambiamenti di comportamento,non mi ascolta più,qualsiasi cosa che gli dico mi dice approva e quando rimane da sola fa come gli pare.ultimamente mi sta dicendo un sacco di bugie e poi quando la confronto si scusa.ha cominciato anche a fumare di nascosto.un consiglio,grazie!!

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Anna Patrizia Guarino Inserita il 23/11/2015 - 14:17

Nell'adolescenza il compito dei ragazzi è quello di distaccarsi dall'ambiente familiare per poter avere una identità personale. A volte i "distacchi" sono lenti e senza scossoni. A volte invece sono piuttosto difficoltosi. Quello che devono fare è mettere in discussione il mondo degli adulti, per provare ad avere idee personali. Le esperienze quindi possono essere proprio quelle che i genitori temono, come fumare, bere, fare cose che li mettono a rischio.
Il compito dei genitori è ancora più difficile rispetto al passato.
Da una parte devono agevolare il distacco, dall'altra devono garantire che il minore non faccia cose pericolose o dannose per sè o per gli altri.
Le consiglio di leggere qualche libro specifico per genitori con figli adolescenti, l'aiuterà a trovare quell'equilibrio fra concessioni e divieti (entrambi utilissimi per la personalità dell'adolescente) e ad evitare ansia e preoccupazioni.
Se dovesse avere comunque dubbi, può chiedere una consulenza, anche online, con uno psicologo.
Cordialmente,
Dott.ssa Anna Patrizia Guarino - Psicologa, Roma.
www.nonsolofreud.it