Giorgia domande di Genitori e Figli  |  Inserita il 29/08/2015

Roma

I miei genitori non accettano il ragazzo di cui sono innamorata

Sono una ragazza di 20 anni e frequento il primo anno di ingegneria. Ho voto due relazioni fin'ora, entrambe molto importanti ma anche molto deludenti. Il mio primo ragazzo era ancora troppo immaturo, mentre il mio secondo ragazzo non era proprio adatto a me.. Insomma, soffocava la mia voglia di vivere. Ci siamo lasciati più o meno due mesi fa.. Durante l'estate io e alcuni amici abbiamo frequentato un bar in cui lavora un ragazzo molto simpatico, oltre che intelligente e attraente. Da qualche giorno questo ragazzo ha fatto capire abbastanza chiaramente di essere molto interessato a me e la cosa, ovviamente, non mi dispiace affatto. Ho deciso così di confidarmi con mia madre, alla quale sono molto legata, ma non appena le ho detto che questo ragazzo ha 29 anni e lavora ancora come cameriere (avendo solo il diploma) è iniziato l'inferno. Questo ragazzo ha un grande talento, il canto, e sta cercando di inseguire il suo sogno, ma secondo mia madre è semplicemente un fannullone, che nella vita non avrà niente da offrirmi e non potrà darmi una stabilità economica. Io adoro questo ragazzo, è brillante, intelligente, ambizioso e bello da togliere il fiato. Credo sia quello giusto, ma non voglio deludere i miei genitori. Come posso fare??
Attendo una vostra gentile risposta,
Giorgia.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Martina Fabbrizzi Inserita il 28/09/2015 - 16:00

Empoli
|

Gentile Giorgia,
Comprendo il suo stato d'animo, lei sembra combattuta tra vivere la sua storia d'amore e non deludere i suoi genitori. Credo che sua madre sia preoccupata del suo futuro, cosa che il "mestiere" di mamma spesso porta a fare.
Immagino che questo ragazzo le piaccia molto, da come ne parla, ha provato a far capire a sua mamma che siete soltanto all'inizio della conoscenza e che per ora nessuno ha parlato di "futuro" come lo intende lei?
In ogni caso quello che posso consigliarle è di essere onesta così come sta facendo e di decidere quello che vuole essere: la figlia che non delude i suoi genitori o la ragazza di 20 anni che vive una storia d'amore. Immagino che non sia facile e che sia un conflitto piuttosto stringente, ma la decisione, nei limiti del possibile, è sua e non è detto che le due cose si escludano a vicenda. Non sto consigliando di "ribellarsi" a sua madre, ma solo di decidere con la sua testa e con consapevolezza.

Con i migliori auguri
Dott.ssa Martina Fabbrizzi
(Firenze-Empoli)