Manu  domande di Genitori e Figli  |  Inserita il 02/09/2019

Torino

Dubbio sull'entrata alla scuola materna

Buongiorno, ho una bambina di quasi 3 anni e mezzo e sono dubbiosa riguardo l'iscrizione alla scuola materna per quest'anno. La bambina si è ammalata di tumore quando aveva circa un anno e mezzo e abbiamo finito le varie cure in ospedale solamente un mese fa. Quella situazione, ovviamente, non le ha permesso di avere un'infanzia "normale" , non è potuta andare da nessuna parte e non ha potuto fare le esperienze di una bambina di quell'età, fosse anche solo stare a casa tranquilla a giocare e a "sporcarsi", o venire insieme a noi anche solo a mangiare fuori o a fare la spesa. In questi mesi ci siamo anche trasferiti e siamo dovuti rimanere per un periodo a casa dei nonni, e mi domandavo se tutti questi cambiamenti non siano troppi per una bambina così piccola che si è destreggiata tra ospedale, casa nuova e casa dei nonni. La bambina ha un carattere molto forte e vivace, ma noto anche che questi cambiamenti l'hanno resa molto nervosa, soprattutto con i nonni o quando facciamo cose diverse dal solito. Visto che stiamo iniziando solo ora ad avere una vita familiare tranquilla e serena, mi domando se iniziare ora la scuola materna non sia troppo stressante per lei, e quindi valutare di mandarla l'anno prossimo.
Cos'è meglio per lei?
Vi ringrazio per l'attenzione e per i consigli.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Anna Marcella Pisani Inserita il 03/09/2019 - 08:49

Roma - Cassia, Flaminia, Tor di Quinto, Cesano, Fo
|

Buongiorno Manu,
Comprendo la sua titubanza rispetto all'eventuale iscrizione alla scuola materna e credo che sia opportuno soffermarsi in primis su questa sua sensazione.
Consideri, infatti, che l'ingresso alla scuola materna o un qualsiasi cambiamento di questo tipo, può essere fonte di tensione per ogni bambino, al di là della sua condizione di salute.
Perciò è fondamentale che la mamma in particolare, sia convinta della necessità /utilità della scuola per il bambino e che gli infonda sicurezza nei momenti in cui può mostrare difficoltà ad inserirsi.
Pertanto, ciò che posso consigliarle, è di valutare con attenzione la sua condizione emotiva rispetto alla situazione specifica della scuola e anche rispetto alla bambina.
Quindi, considerare l'idea di prendersi un tempo per
sé stessa che le consenta di metabolizzare il tutto ("tumore, casa nuova, casa dei nonni") e sentirsi pronta per iniziare una nuova esperienza di vita con sua figlia.
Il fatto che abbia esposto i suoi dubbi sull'iscrizione, può infatti, indicare che lei non abbia recuperato del tutto le sue forse psicofisiche per gestire altri cambiamenti, come è comprensibile che sia, considerando il "tumore".
Cosa significa per lei la scuola materna per sua figlia?
Cosa teme possa accadere, qualora venga posticipata la sua iscrizione?
Cosa ne pensa il papà?
Se desidera approfondire la questione, può scrivermi o contattarmi.
Un caro saluto.
Dott.ssa Anna Marcella Pisani (Roma).