paola  domande di Genitori e Figli  |  Inserita il 29/07/2019

Genitori malati e violenti

Buongiorno. Ho 35 anni e un grosso problema. Mio padre ha scoperto da circa due mesi di avare un tumore. Ora, oltre alle difficoltà delle cure, vomita addosso a mia mamma e me cattiveria gratuite, e ho paura che posso diventare violento. Non credo assolutamente che voglia farsi aiutare per questa problematica ma tutto è troppo difficile per me. Cosa posso fare?
grazie

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Anna Marcella Pisani Inserita il 29/07/2019 - 19:15

Roma - Cassia, Flaminia, Tor di Quinto, Cesano, Fo
|

Buonasera Paola,
comprendo e condivido la sua preoccupazione circa il comportamento di suo padre che, a quanto scrive, potrebbe configurarsi come un atteggimento compensatorio rispetto alla situazione di fragilità psicofisica in cui si trova a causa del tumore.
Quindi, ciò che posso consigliarle, poichè suo padre secondo lei non desidera un supporto psicologico ("non vuole farsi aiutare"), è di chiedere innanzitutto un parere ai medici che lo hanno in cura per avere delle informazioni sul suo stato di salute più in generale.
Potrà manifestare a loro le sue perplessità e paure rispetto alla possibilità che diventi "violento". Consideri, infatti che questa eventualità può essere associata più ad alcuni tipi di tumori (es. quello che colpisce alcune aree cerebrali) che altri.
Inoltre, è già successo in passato, prima del tumore, che suo padre fosse violento? é un tratto che fa parte della sua indole, secondo lei?
Se il confronto con i medici non dovesse rassicurarla, le consiglio di richiedere una consulenza psicologica individuale che la aiuti ad affrontare questa delicata situazione, in modo da esplorare i suoi stati d'animo, come ad esempio: che emozione le suscita l'idea che suo padre abbia un tumore? che rapporto ha con lui in generale? come si sente in generale, al di là della questione specifica che ha descritto qui?
Un caro saluto.
Dott.ssa Anna Marcella Pisani (Roma).