Benedetta  domande di Genitori e Figli  |  Inserita il 21/12/2018

Milano

Dinamiche famigliari

Sono mamma di due bambine ma anche mamma di cuore di tre ragazzi grandi, figli di mio marito rimasto vedovo alcuni anni fa. Viviamo tutti insieme e siamo una famiglia...normalissima, con dinamiche normalissime.
La maggiore dei tre grandi da un anno e mezzo ha chiesto di poter vivere fuori casa, in appartamento con altre universitarie, dichiarando una fatica rispetto alla casa, dove tuttavia accade una vita bella e ricca, tutto insieme.
Nel tempo, invece che ricostruirsi, il rapporto con lei sta diventando sempre più arido...soprattutto tra lei e suo padre e tra lei e i suoi fratelli.
Non torna praticamente mai se non quando ha bisogno di prendere vestiti a casa o per occasioni molto particolari.
È ovviamente mantenuta su tutti i fronti (studia all’università nella stessa città dove abitiamo) e viviamo nel ricatto della sua “depressione” per cui “non può” fare nessun lavorerò per contribuire economicamente o altre cose di questo genere.
Ovviamente va regolarmente da una psicologa ma noi non sappiamo nulla del suo percorso, così come non sappiamo nulla di farro della sua vita.
Da ieri sappiamo che non ci sarà neanche a Natale.
Chiedo: come si fa ad incentivare che questa situazione diventi un cammino invece che una tomba?

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Carlo Casati Inserita il 21/12/2018 - 19:28

Milano - Centro storico
|

Gentile Signora Benedetta,
Capisco il problema ,ma da poche righe é difficile affrontare nello specifico una situazione familiare complessa. Poichè la ragazza non mi pare si ponga alcun problema e nessuno può essere obbligato alla terapia, la sola strada che vedo è che Lei stessa e/o il suo Compagno affrontiate la cosa in psicoterapia.
Con i migliori auguri

Carlo Casati - Milano