Mattia24 domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 04/12/2014

Roma

Ansia per tutto e non so chi sono.

Ciao ho 20 anni, sono un ragazzo timido e riservato, ho paura di uscire, non so se sono gay o etero e questa cosa mi fa stare malissimo, provo un attrazione per gli uomini e per le donne no. Ho un' ansia continua e sto sempre peggio. Non so se mi accetto veramente, ho dubbi continui e se devo uscire non voglio perché ho paura e non so di cosa. Vi prego datemi un consiglio grazie.

  3 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Massimo Perrini Inserita il 17/12/2014 - 20:00

Caro Mattia,
l’accettazione di se stessi non è mai una cosa semplice, come forse potrebbe apparire ad alcuni. Credo che tutti noi dobbiamo fare i conti con delle parti più fragili, che accettiamo meno di altre, o che proprio non vorremmo avere.
Inoltre credo che questo possa dipendere, almeno in parte, dalle persone che abbiamo incontrato sulla nostra strada, da quanto ci hanno fatto sentire accolti o rifiutati.
Se stai riflettendo sulla possibilità di essere gay e su quanto ti senta comodo con questo aspetto, la tua ansia potrebbe essere legata al fatto che stai affrontando questo momento da solo.
Credo infatti che questa potrebbe cominciare a diminuire notevolmente nel momento in cui inizierai ad aprirti con qualcuno che ti faccia sentire accettato per quello che sei veramente.
Mi domando se tu abbia mai provato a parlare con qualcuno del fatto di essere gay o meno, e come sia andata. Un terapeuta potrebbe aiutarti ad essere meno spaventato e a accompagnarti in un eventuale percorso. Un caro saluto. Dott. Massimo Perrini

Dott.ssa Loredana Trebisacce Inserita il 15/12/2014 - 19:46

Caro Mattia,
non scrivi molto, ma dalle tue parole viene fuori tuttta la sofferenza e il senso di solitudine che ti porti dentro.
I tuoi dubbi rispetto alla tua sessaulità, più che legittimi alla tua età, ti fanno temere di non essere accettato, e a tua volta di non accettarti...
Questo ti porta ad isolarti e ad aumentare il livello dell'ansia...
se vuoi scrivermi, anche in privato, sarò lieta di risponderti
per ora un caro saluto

Dott.ssa
Loredana Trebisacce

Dott.ssa ilaria beltrami Inserita il 13/12/2014 - 18:58

Caro Mattia,
la società in cui viviamo non elogia la timidezza e la riservatezza, benché siano grandi qualità e le persone che le possiedono sono spesso anche sensibili, delicate, molto affettive, riflessive e profonde. E perciò è un peccato che tu te ne stia chiuso in casa privando il mondo del valore che porti con te e ancora di più privando te stesso dei tuoi 20 anni. E' un'età bellissima e anche difficile in cui si costruisce e si mette a fuoco la propria identità, un 'età di paure, sofferenze e grandi gioie anche però. Che tu sia gay o meno ed il fatto che te lo stia domandando può essere alla base della tua paura di uscire o può anche essere la conseguenza ad una chiusura verso il mondo...che ti porta a sentirti diverso, e quindi forse anche gay. Che tu sia attratto da uomini o da donne, tu dici da uomini ok, è importante che tu lo scopra. Ma etero o omo, hai bisogno di trovare chiarezza in questa confusione e riprendere a investire con soddisfazione nella tua vita. Il confronto ed i dialogo con uno psicologo potranno aiutarti a riemergere da questo momento di crisi più sicuro e consapevole di te. un caro saluto e resto in ascolto.
D.ssa Ilaria Beltrami, Psicologa Clinica - Roma