GIUSI domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 14/03/2017

Trapani

Perdita di una figlia

Salve, sono Giusi, ho 31 anni e sono della prov di Trapani (Sicilia). Il 12 febbraio 2016 ho partorito con un cesareo d urgenza due splendide bambine Giulia e Sofia. Dopo tre giorni dalla loro nascita una mattina, nonostante fossi ancora ricoverata sono stata chiamata al telefono dicendomi di andare al reparto delle mie bimbe perché Sofia stava poco bene. Mi sono subito precipitata, e mi hanno dato in braccio mia figlia. Era la prima volta che la vedevo e la stringevo a me, è stato il momento più bello della mia vita e il più brutto allo stesso tempo, la mia bambina era priva di vita. Da quel poco che mi hanno detto, ha avuto un emorragia cerebrale improvvisa, ancora oggi a distanza di un anno nn ho chiesto altre spiegazioni perché non riesco a chiederle. Il dolore per la perdita di un figlio è la cosa più devastante che possa esistere. Cerco di andare avanti per Giulia, è la mia vita!cerco con mio marito di creare attorno a lei un ambiente più sereno possibile.
Ma mi rendo conto che non sto bene in mezzo alla gente, se esco mi da fastidio se qualcuno parla con mia figlia o le si avvicina o la tocca per una carezza, ci sto subito male! Mi viene un attacco di panico e scappiamo a casa.
Mi chiedo è "normale"?è dovuto al trauma subito? Passerà?

  0 Risposte pubblicate per questa domanda