Paolo domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 19/12/2016

Roma

Adattamento a Roma

Salve, sono un ragazzo di 27 anni che da un anno si è trasferito a Roma da Roccasecca (FR) per lavoro. Venendo da un piccolo paesino inizialmente il trasferimento a Roma mi ha fatto venire attacchi d'ansia e solitudine...passati i primi giorni l'anisa/panico è scomparsa, ma è rimasto un senso di profonda tristezza e solitudine. Infatti il weekend non vedo l'ora di tornare a Roccasecca, e durante la settimana non riesco mai ad uscire (un po' perché lavoro un po' perché a Roma non mi va di uscire)...Mi sto rendendo conto che dopo un anno continuo a non accettare il mio trasferimento e a vivere a Roma serenamente, ma vivo la settimana sempre con tristezza e solitudine. ..La città è troppo grande e non mi piace per niente...Stavo addirittura pensando di fare il pendolare, nonostante sarebbero 4ore di viaggio al giorno!...Secondo voi cosa posso fare?..Qui non sono felice e non vedo felicità nel mio futuro in questa città grande, dispersiva e caotica...

  0 Risposte pubblicate per questa domanda