Jacopo domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 21/09/2016

Non vivo più!!!

Buon giorno!!! Mi chiamo Jacopo... Soffro di sindrome ansioso depressiva ormai da molto tempo!!! Mi ritrovo in un costante stato di inquietudine che spesso e volentieri diventa angoscia!!! La mia vita sembra priva di senso, nn riesco a provare entusiasmo o gioia di vivere!!! Da tempo ormai un profondo senso di rassegnazione e rabbia sembrano avermi travolto!!! Sono costantemente soggetto a critiche e sottovalutato dalle persone a me care e ciò è spesso molto snervante!!! Sembra che la serenita continua a sfuggirmi e lascia dietro se un profondo e continuo tormento soffocante!!! Sono seguiti da un exipe di assistenti sociali e psicologi ma anche con il loro aiuto nn riesco a stare meglio e a dare una svolta a questa mia vita orrenda!!! Da marzo sono seguito da uno psichiatra e seguo una terapia con sertralina da 100 mg una volta al giorno, ma anche questo sembra nn servire a nulla!!! Mi sento vuoto, spento e in preda ad una costante e profonda inquietudine che mi sta uccidendo giorno dopo giorno!!! Ormai mi sento morto dentro!!! Vorrei tanto dare una svolta alla mia vita e tornare a viverla con gioia e profonda pace ed entusiasmo!!! Vorrei essere una persona piu pacifica e buona perché sono sempre in preda a grande rabbia e frustazione!!! Nn ho pazienza e sembra che nn mi interessi assolutamente piu di nessuno!!! Mi sento arrabbiato e triste!!! Spesso avverto una forte cattiveria che mi assale e cedo ad essa senza nemmeno oppormi!!! So di essere una pessima persona e nn so più cosa fare!!! Vorrei dare profondo valore alla mia vita,coltivare buoni valori che sento che mi stanno a cuore ed essere una persona piena di forza d'animo e solare!!! Ma ormai so che questo resta un miraggio e che la mia vita continuerà ad essere un vuoto e stenuante tormento!!!

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Claudia Petrilli Inserita il 21/09/2016 - 15:59

Salve Jacopo, non specifica quanti anni abbia, nè se sta seguendo un percorso terapeutico di sostegno all'aspetto farmacologico. Certo i farmaci nei casi più gravi possono aiutare a stare meglio, ma credo che sia necessario per lei un intervento psicologico che la aiuti a capire la causa di queste difficoltà e a trovare dentro di sè le risorse e la forza per emergere da questa situazione. So che le sembra impossibile, ma esistono molte soluzioni, a patto che lei sia disposto a rimboccarsi le maniche e lavorare su se stesso. Il mio consiglio è quello di intraprendere un percorso con un terapeuta cognitivo-comportamentale, approccio che si è rivelato particolarmente efficace per i problemi legati all'ansia e alla depressione. Imparerà a ristrutturare i suoi pensieri e gestire le emozioni negative che in questo momento sembrano sopraffarla. Resto a sua disposizone e le faccio un grande in bocca al lupo