Cristian domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 13/09/2016

Benevento

Continua insoddisfazione

Salve a tutti, mi chiamo Cristian ed ho 20 anni . Sono tornato in Italia a febbraio dopo aver passato quasi un anno a Londra. La mia vita fuori era soddisfacente anche se poco stimolante sotto il punto di vista lavorativo (aiuto cuoco). A settembre dovrò presentare la domanda d'iscrizione all'uni (lettere moderne) uno dei motivi per cui sono tornato in Italia, ma non riesco a capire se sia la scelta giusta. Sono sempre circondato da persone (tipo i miei genitori) che mi dicono insistentemente cosa sia meglio o non meglio fare (come se la vita fosse la loro) e come sempre finiamo per litigare, ma queste loro insistenze mi riempiono di ansie e d'indecisioni, mi sento come perso al centro di una stanza mentre vedo le persone divertirsi e sentirsi soddisfatte e realizzate. Non so più cosa fare o che decisioni prendere. Ultimamente sto pensando a tante cose, una di queste è il tornare a Londra, almeno potrei fuggire nuovamente dalla mia città e dalla mia famiglia. Ho paura di non prendere il percorso universitario giusto per me ed ho paura che un giorno non sarò altro che un fallito come mi sento di esserlo ora. Non riesco nemmeno a passare del tempo da solo, un tempo mi piaceva stare con me stesso, ora non faccio altro che scivolare in pensieri tristi... mi intristisco al pensiero della mia vita. Confesso che a volte mi è anche balenata nella mente l'idea di salire sul bordo della ringhiera del balcone di casa e buttarmi giù, fantasticando su una possibile vita oltre la morte o reincarnazione, ma tranquilli amo troppo la vita per sprecarla in questo modo. Fino ad ora ho cercato di affrontare questa situazione da solo, ma senza avere tanto successo, ora spero che qualcuno possa darmi un consiglio sul come affrontare questa situazione. Grazie

  0 Risposte pubblicate per questa domanda