Maria domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 26/08/2016

Come se fossi spenta

Salve, ho 18 anni, dovrei essere io quella che aiuta gli altri, come faccio di solito, ma da un po' mi sento una grossa palla d'ansia allo stomaco, non so parlarne con nessuno che scoppio in lacrime, è più forte di me, no so precisamente se sia depressione.. ma cambio umore come se nulla fosse, così da un momento all altro, ho un ragazzo perfetto bravo e premuroso ma da quando mi sento così non gli do più le stesse attenzioni, come se non fossi più io, ho paura di quello che verrà entro in quinto e con lo studio ho il timore di non essere più presente, quando sono a casa e come se non ci fossi, mi chiudo in me stessa non mi confido, non ho migliori amiche, ma tante persone mi circondano, ma non mi fido a tal punto da esternare me stessa e questo buco nero che ho dentro sono sicura che darebbe solo fastidio, sono troppo responsabile, non mi godo la mia età, non faccio pazzie, penso trecento volte prima di fare una cosa, evito il pericolo, tutto ciò che per gli altri è divertente, spassoso, che gasa per me è "no meglio di no", a parte che non accetto il mio corpo, non sono il tipo che non mangia o pensa al fisico, poco importa di quello, mangio quando o fame e non mi creo problemi, ma ho come dire... la crescita veloce dei peli ed è una cosa che mi perseguita da sempre, non sono felice con me stessa, e se non accetto prima me come faccio ad accettare gli altri?.. da quando ero alle elementari mi dicevano che ero una scimmia, tornavo a casa piangendo e già in 5 elementare facevo la ceretta, ma tutti dicevano che si indebolivano poi mi sono stancata, tanto se non ero fidanzata no mi guardava nessuno da vicino e mi sono trascurata poi mi sono fidanzata e passo lametta in continuazione, ho avuto anche una crisi dopo che un amico per scherzo mi ha detto che avevo la barba.. e ho cominciato a tagliarmi.. poi ho affrontato questa cosa, ne ho parlato col mio ragazzo che mi accetta e mi ama così ma ho fatto il laser alla faccia una volta sola, mi son tolta i soldi di bocca per una cosa che potevo evitare e non ho concluso nulla 50 euro al vento e mi sento un peso perché mio padre per guadagnare quei soldi ha lavorato ore.. a parte questa situazione ora non so ma la cosa più pesante è il fatto che sono diventata maggiorenne e non so che fare della mia vita, non ho obiettivi, tutti già se lo chiedi ti dicono vado qui poi faccio questo lavoro ecc.. io non ho completamente idea.. non ho hobby, ne' passioni, non faccio niente dalla mattina alla sera, a scuola in inverno sto tutto il tempo a studiare mentre i miei amici con tutto che studiano e hanno voti discreti, riescono a trovare il tempo per loro stessi, per divertirsi, io no.. non riesco a fare più di una cosa, non faccio sport per questo, ma sarebbe molto sfogativo avere altro a cui pensare oltre che allo studio .. per questo ho anche paura che la mia relazione si sgretoli per questi miei timori. secondo voi devo prendermi qualche medicina, è depressione ma non ne sono a conoscenza? e il fatto che piango quasi sempre? oppure sono solo pazza? e mi creo da sola questi problemi? pensate che lo faccia per attirare attenzione? faccio la vittima?

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Emanuele Petrachi Inserita il 31/08/2016 - 05:14

Ciao Maria, nella tua richiesta c'è di tutto un po' e non è facile dare una risposta univoca. La cosa certa è che i pazzi non esistono, ma esistono solo persone on difficoltà.

Per queste ragioni ti consiglio di rivolgerti a un professionista della tua zona che, iniziando a far ordine, potrà certamente darti un valido aiuto.

In bocca al lupo

Emanuele Petrachi - Psicologo

www.facebook.com/Psicologi.Lecce