Eleonora domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 11/12/2015

Latina

Ansia e dolori fisici

Salve
Ho 23 anni , da febbraio ho problemi di ansia iniziati dalla malattia (cancro pancreas) e subito dopo dalla morte di mio nonno solo un mese dopo . Dopo questo avvenimento sembra come se qualcuno mi avesse scrollato e detto 'ehi guarda che vivi anche tu nel mondo reale , non sei immune da malattie e morte'.
Alla sua morte, successa proprio davanti a me , ho reagito in un modo imprevedibile che non mi sarei aspettata , sono stata il giorno dopo alla veglia a toccare il suo viso e le mani ... Non mi sembrava vero..
Bene dopo una settimana mi sentivo fisicamente male , sentivo come pungermi dapertutto, dopo una ecografia addominale il medico mi disse che sicuramente era in irritazione del colon dato quello che era successo ...
A maggio mi sposo , i preparativi sono corsi veloci e non ho subito alcuno stress per questi, forse perché dentro di me covava qualcosa di più grande ..
I mesi passano ma l'assenza di mio nonno si fa sentire ovunque , mi manca molto .
Sono registrata a un gruppo su Facebook di cure alternative e leggo quasi ogni giorno di gente che sconfigge il cancro ma anche di tanti di ogni età che muoiono o che perdono i loro cari .
Due mesi fa avevo fitte forti dietro alla schiena , il medico mi dice che ho una bronchite a livelli iniziali e mi da la terapia , dopo una settimana rivado fa lui dicendo che non mi è passato ma lui dopo varie respirazioni mi dice che secondo lui è un disturbo dovuto allo stress e mi dà delle punture per rilassare i muscoli.
Le punture non le ho fatte perché il giorno dopo già non avevo più sintomi .
Ora il peggio :
Lo scorso weekend passato al pronto soccorso per pressione altissima , tachicardia , fiato corto , malditesta , gambe che tremano ... Bene dopo tutti gli accertamenti negativi mi dicono che sicuramente è stress o ansia ...
Non posso vivere così ..
Mia madre e mio marito mi avevano preso un appuntamento con uno psicologo ma l'ho annullato , mi vergogno troppo.
Ho sempre forti malditesta e mi fanno male le tempie al tatto ...
Ho paura di perdere chi amo e di stare male , provo vergogna a rivolgermi a uno specialista perché solo là pensiero mi viene da piangere .
Spesso mi faccio problemi anche lavorativi che magari si verificheranno tra 20 anni però io già ci penso ...
Mi aiuti per favore ... Cosa posso fare per rilassarmi e vivere i miei 23 anni come è giusto che sia ... ?!?

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Michela Vespa Inserita il 11/12/2015 - 14:01

Cara Eleonora,

ma di cosa dovresti vergognarti?
Mi sembra normale, legittimo, che tu abbia voglia e bisogno di piangere visto la situazione che stai attraversando.
Per rilassarti e vivere i tuoi 23 anni come è giusto che sia, potresti iniziare dando ascolto al consiglio di tua madre e tuo marito ed incontrare uno psicologo.
Il pianto è una necessità tramite cui il nostro corpo esprime un malessere emotivo, tanto quanto i tuoi attacchi di ansia. Non c'è niente di male in questo, anzi. Ogni persona dovrebbe poter esprimere le sue emozioni. Quello che potrebbe aiutarti ora è trovare un modo per gestirle. Uno psicologo serve anche a questo. Non verrai mai giudicata, è come pensare che un pescivendolo pensi male di te se vai a comprare un'orata da lui. Ha senso? :)

Un grosso in bocca al lupo,
Michela Vespa
Psicologa Psicoterapeuta Roma