Erika domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 23/10/2015

Catanzaro

Non mi rimane più niente

Sono una ragazza di 19 anni e più la mia vita va avanti e più peggiora. Ho sempre avuto fin da piccola un senso di inadeguatezza senza un giustificato motivo. Non ho mai parlato con nessuno e anche ora a stento trovo le parole. Ho perso ogni cosa, ogni aspettativa, ogni speranza. Mi sono chiusa al mondo, non esco, non parlo. Mi piaceva scrivere perché scrivendo davo un senso alle cose ma ho smesso di farlo da tempo. Mi ritrovo ora a 19 anni a tagliarmi, non riesco a sentire nessun tipo di emozioni a parte quelle negative. Quando sono fuori tutto sembra essere contro di me, ogni cosa che mi circonda può essere dannosa. Non mi fido di nessuno e la mia testa condiziona ogni mio pensiero, non ho più tranquillità, vedo cose che non ci sono, non distinguo più realtà e fantasia. Vivere così è come essere morta dentro. Non so più che fare perché penso costantemente alla morte, non riesco ad uscirne. Ho solo 19 anni perché?

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Giuseppe Ricciardiello Inserita il 23/10/2015 - 19:58

Gentile Sig. na

le emozioni non sempre riescono ad essere espresse, in particolare la rabbia, la paura, il disprezzo ecc.
Il mio invito è quello di contattare uno psicoterapeuta per iniziare un percorso al fine di comprendere quali esperienze danno vita a tutte queste emozioni.
In ciò che ha scritto ha specificato degli stati d'animo senza però menzionare nessun evento che possa aver causato tale emozione.

Cordiali Saluti

Dott. Ricciardiello Giuseppe