alberto domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 25/07/2015

Roma

sono antisociale, ho difficoltà a relazionarmi con gli altri

salve,
Dall 'infanzia sono timido perchè mi sentivo sempre preso in giro preso a pugni e deriso dagli altri non ho mai avuto amicizie vere solo conoscenze.Volevo solo finire le scuole.mio padre mi ricordo da piccolo mi diceva con lo studio non ce la fai fai questo che è piu semplice perchè se no non ce la fai.
Da adulto infatti ho difficoltà a relazionarmi con gli altri anche se parlo poco invece con miei fratelli parlo , ma loro mi dicono che parlo troppo annoi o che stia zitto che gli faccio venir il mal di testa. Infatti ho sempre paura di essere preso in giro o essere considerato una persona versaglio. mio cugino infatti mi disse tu sei troppo passivo devi saper rispondere te la prendi troppo per quello che ti dicono devi saper reagire a me non fa nessun effetto per quello che dicono gli altri. Ho cercato di non prendermela ma non ci riesco perche?

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Stefania Valagussa Inserita il 31/07/2015 - 09:46

Gentile Alberto,
dalle sue parole emerge il ritratto di una persona introversa, insicura che probabilmente si è misurata con una rete sociale che ha acuito questo vissuto e questa percezione che lei ha di sè. Potrebbe esserle utile un cambiamento di prospettiva ed uno spazio nel quale essere ascoltato ed accolto. Si conceda la possibilità di un percorso psicologico nel quale sperimentare una modalità differente di relazionarsi con gli altri, nel quale fermarsi a riflettere su di sè, sulla sua modalità di funzionamento e di interazione con gli altri, nel quale spostare l'accento sulle sue potenzialità e risorse in modo da poterle mettere in gioco nella sua realtà quotidiana.

Cordiali saluti,
Dott.ssa Stefania Valagussa