Mary domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 24/07/2015

Napoli

Ho bisogno di aiuto, non riesco più a stare bene

Salve, sono una ragazza di anni 20. Quando ero piccola mi è stata tolta dalla vita uno dei 5 sensi, forse il più importante ma fortunatamente anche risolvibile. Ho un invalidità di grado uditivo e ho portato le protesi acustiche finché una volta compiuti i 18 anni ho preso la decisione di operarmi per impiantarmi di impianto cocleare. Così 40 giorni fa, dopo due anni ho avuto il tanto aspettato intervento e oggi, sento meglio di prima, anche se troppo presto per dirlo. Dunque, quando ero piccola ero sempre sicura di me, sincera e non me ne importava dei pregiudizi degli altri quando mi vedevano con un apparecchio sull'orecchio. I miei genitori, fantastici tutt'ora per quello che erano, mi rendevano felice in ogni momento della giornata. Poi... crescendo sono cambiata fino a diventare ciò che mai avrei voluto essere, una persona "cattiva". Con la crescita i pregiudizi degli altri, le delusioni da parte di qualche amica e tanti momenti 'no' mi hanno portata col tempo a chiudermi in me stessa, smettendo di avere fiducia in me. Finché conobbi il mio attuale ragazzo, 5 anni fa che mi ha salvata dal mio mondo 'nero'. E oggi dopo quest'intervento mi ritrovo sempre nervosa, arrabbiata con il mondo,disperata con un forte bisogno di aiuto. Litigo continuamente con i miei genitori per cose banali. Cose piccole ma che a me mi lacerano il cuore.. Ad esempio, quando mi sveglio al mattino mia madre mi guarda senza dirmi il buongiorno e la sera mi addormento che mi dice la buonanotte con la testa sul cellulare. Durante il giorno, avendo una sorella con 6 anni di differenza, litighiamo continuamente e ciò innervosisce mia madre, quindi gran parte delle litigate sono causate anche da ciò. Ho spiegato tante e tante volte a mia madre anche con qualche lettera, che ho bisogno di un po più affetto, soprattutto in questo periodo che sto imparando il mondo dei rumori. Ma dopo tanti anni di spiegazioni, mi sono arresa. E adesso mi ritrovo qui a chiedere aiuto a voi perché, il mio ragazzo è diventato tutto ciò che una ragazza vorrebbe. Il mio migliore amico, mio fratello, mio padre, mia madre.. Insomma, è un ragazzo alla quale posso confidargli tutto senza mai sentirmi con un peso o qualcosa del genere. Però, ultimamente essendo molto nervosa, non riesco più a stare bene. E ci rimette proprio lui, che non c'entra nulla.. Anzi! Mentre sto con il muso lungo, lui mi accarezza ricordandomi che lui c'è, è vicino a me. Mentre gli urlo in faccia, lui mi ascolta cercando di capire cosa ho e così via.. . Poi arriva la sera e mi sento così male per tali comportamenti. Così stasera sono arrivata al punto di chiedermi perché faccia così, che ho bisogno di aiuto, di qualche consiglio... Ho 20 anni e credo che debba ancora crescere. Ma per farlo, ho bisogno di qualche consiglio, solo per essere almeno più in pace con me stessa. Mi scuso per il testo se troppo lungo e vi ringrazio anticipatamente della risposta.

  0 Risposte pubblicate per questa domanda