Stella domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 21/07/2015

Bari

Difficoltà a chiudere il percorso universitario....

Salve a tutti,
sono una ragazza di 30 anni e mi manca un esame e la tesi per terminare il mio percorso di studi universitario.
Da qualche mese a questa parte sto cercando di analizzare le difficoltà che mi hanno portato a chiudere, in ritardo, i miei studi... e mi sono accorta che soffro, da sempre, di ansia.
Ho intrapreso la mia facoltà (ingegneria) più che altro per non deludere le aspettative dei miei genitori, i quali sono sempre stati severi (niente uscite con le amiche prima dei 15/16 anni, orari di rientro imbarazzanti, niente amiche a casa, ecc.) seppure io sia sempre stata una ragazza studiosa e diligente (andavo bene a scuola fino alle superiori, non ho mai dato grattacapi).
Sto trascinando questa laurea più per fare contenti loro che me stessa (anche se ormai, lo so, sono delusi da me).
Non ho piu voglia di studiare, ogni uscita con il mio ragazzo o per altri motivi diventa ulteriore fonte di ansia (mia madre ha l'abitudine di parlare alle spalle, penso che chissà quante me ne dice quando non ci sono...), so che a quest'età nessuno mi vorrà per lavorare e quindi prendere qusta laurea sarà un nuovo motivo di ansia e angoscia per il futuro...
Pensate che un percorso terapeutico possa giovare alle mie problematiche?
Vi ringrazio per l'attenzione

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Egidio Bove Inserita il 25/07/2015 - 11:26

Fano
|

Ciao Stella. Da quello che scrivi mi sembra di capire che senti di non essere stata attiva fautrice delle tue scelte di vita. Immagino che non sia una bella sensazione. Pensi di aver intrapreso il percorso universitario per non deludere le aspettative dei tuoi genitori. Si percepisce che non vivi affatto bene il rapporto che hai con loro, ne parli in termini oppressivi. Probabilmente hai sentito spesso di non poter essere libera di esprimerti per come sei, per ciò che vuoi, per quello che credi. Inoltre noto che hai delle aspettative negative sul futuro, che non ti aiutano di certo a fare dei passi avanti nel tuo percorso di vita. Credo che questo momento della tua esistenza sia paradossalmente un buon momento. Hai l'occasione di mettere a fuoco delle parti di te che evidentemente premono per essere trattate con maggiore cura. Tutti noi viviamo momenti del genere nella nostra vita, momenti in cui forse conviene fermarsi per capire come stare meglio con se stessi. In realtà credo che tu stessa abbia la risposta alla domanda che poni. Non avere paura di ascoltare le risposte di cui già sei in possesso. In bocca al lupo!

Dott. Giuseppe Del Signore Inserita il 25/07/2015 - 11:22

Viterbo
|

Gentile Stella,

un percorso di psicoterapia può essere molto utile per imparare a gestire non solo l'ansia, ma anche le relazioni famigliari (mettere le giuste distanze per evitare di farsi gestire la vita).
Sarebbe opportuno lavorare sull'indipendenza e l'autonomia rispetto alla famiglia di origine, fare le scelte autonome e migliori per se (non per gli altri) è molto importante per il benessere psicologico.

Cordiali saluti,
Dott. Giuseppe Del Signore - Psicologo clinico e forense, Psicoterapeuta
Specialista in Psicoterapia Psicoanalitica