Salvatore  domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 26/08/2019

Roma

Vado prima dallo Psicologo o prima dallo Psichiatra?

Salve è la prima volta che mi ritrovo in questo sito, e ne sono davvero contento perché posso domandare a un team di esperti, e di questo vi ringrazio molto. Per non portare la questione alle lunghe, vi espongo il mio quesito : secondo il mio parere ho un ansia sociale (Non esco di casa da 1 anno) , con conseguenti attacchi di panico e ansia, con insorgenza di leggeri tic in determinate occasioni.. Timidezza e insicurezza, e paura delle persone, inoltre purtroppo balbetto in modo più o meno evidente in base al mio stato emotivo.
Le situazioni più assurde mi creano disagio, tipo: sentire una voce più alta che non mi è familiare nel condominio, oppure aprire la porta e salutare un vicino. Però questo non è sempre la stessa condizione, tipo quando vado dal mio dentista mi sento a mio agio e i sintomi spariscono rimangono solo quelli ovviamente della paura del dentista e la balbuzie. Invece lungo il traggito sono molto evidenti tipo lo sguardo delle persone, il loro giudizio mi provoca un senso di terrore come un leone pronto a sbranarmi. Quando sono in famiglia i sintomi si azzerano tranne la balbuzie, sia chiaro famiglia "madre, padre, fratelli" il resto è uguale. Inoltre mi vergogno terribilmente della mia balbuzie, e credo sia la causa delle mia estrema insicurezza.
La mia domanda era che approccio mi consigliereste, io prima per problemi economici non potevo permettermi un professionista, ma adesso vorrei recuperare il tempo perduto e andare magari da uno psicologo, però vorrei anche andare dallo psichiatra, perché penso che con i tempi moderni i pazienti non debbano essere più sotto il giogo dell'ansia ecc..
Vado prima dallo Psicologo o prima dallo Psichiatra?
Vi ringrazio infinitamente, per questa opportunità di domandare.
Dio vi benedica.

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Anna Marcella Pisani Inserita il 26/08/2019 - 22:41

Roma - Cassia, Flaminia, Tor di Quinto, Cesano, Fo
|

Buonasera Salvatore,
Da ciò che scrive, mi sembra che lei abbia avanzato già alcune ipotesi ("ansia sociale" e "balbuzie come causa della mia insicurezza") sulla sua condizione emotiva attuale e che sia una persona propensa all'autoanalisi.
Quindi, una consulenza psicologica individuale può esserle sicuramente utile per affrontare e risolvere le difficoltà che ha descritto.
Tuttavia, analizzando le sue parole, mi sembra di cogliere una certa ambivalenza nei confronti dello psicologo che inizialmente è associato ad "un team di esperti", ma che non sembrerebbe completamente in grado di risolvere l'ansia ("vorrei andare anche dallo psichiatra").
A tale proposito, le posso confermare che in molti casi è necessaria la consulenza e supervisione di uno psichiatra, eventualità che potrà sicuramente valutare uno psicoterapeuta nel contesto di una consulenza psicologica individuale.
Quindi, per rispondere alla sua domanda: la prima consulenza più appropriata al suo caso, può essere quella psicologica.
Un caro saluto.
Dott.ssa Anna Marcella Pisani (Roma).

Dott. Massimo Colica Inserita il 27/08/2019 - 11:19

Buongiorno Salvatore,
scrivi che da 1 anno non esci, prima riuscivi a farlo ? Andando dallo psichiatra senz'altro ti prescriverà un ansiolitico che agirà su qualche sintomo ma le origini che ti hanno condotto alla situazione che descrivi permangono. Ti consiglio di provare ad affidarti inizialmente ad uno psicoterapeuta che lavori sulla multidimensionalità (Mente-corpo) e, subito dopo eventualmente, ad un psichiatra qualora dovessero continuare i sintomi.

Un caro saluto
Dott. Massimo Colica (Messina)