Claudia  domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 23/07/2018

Come uscire dal circolo delle paure e dell’ansia di far qualcosa?

Ho sentito dire più volte da alcuni specialisti, e ho appena letto sul web che “la prima volta che si verifica uno stato d’ansia in una determinata situazione si entra in un circolo vizioso nel quale domina la paura di rivivere quella situazione in cui si è manifestato il primo attacco d’ansia”.
Come si fa ad uscire da questo circolo vizioso?
Ad esempio: un giorno mi trovavo alla guida della mia auto, quando improvvisamente ho avvertito di non stare molto bene. Credevo di avere la pressione bassa (in realtà solo col tempo ho capito che quello era un sintomo causato dall’Ansia stessa), quella situazione è sfociata istintivamente in un attacco d’ansia vero e proprio tanto che ho necessariamente dovuto cercare al più presto parcheggio.
Da quella volta ho una paura praticamente inspiegabile di mettermi alla guida. Tutte le volte che lo faccio sento di essere in tensione, e ho continuamente paura di sentirmi male durante la guida.

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Andrea Bottai Inserita il 25/07/2018 - 12:42

Firenze
|

Cara Claudia, in effetti, è proprio la paura della paura che porta ad anticipare le possibili conseguenze temute e quindi conduce all'evitamento. L'evitamento è il principale meccanismo che convalida la paura e la alimenta. Si dovrebbe evitare di evitare ma so se lei sarebbe in grado. I circuiti neurali della paura sono circuiti antichi, regolati dall'amigdala, una struttura sottocorticale del cervello, e quindi la consapevolezza o il pensiero non aiutano a superare l'ansia. Superare l'ansia e il panico è possibile ma è necessario fare delle esperienze emozionali correttive che modifichino la percezione e quindi la reazione di paura ad eventi innocui. I farmaci possono essere di aiuto ma il problema non si risolve, si diventa dipendenti dai farmaci e si cronicizza il disturbo. Mi scusi la sinteticità della risposta. Se non riesce a superare la paura di guidare potrebbe aver bisogno di una psicoterapia.

Dott.ssa Alessandra Andò Inserita il 29/07/2018 - 14:35

Buongiorno Claudia é normale questo circolo vizioso che si è innescato, capita molto frequentemente perché l'episodio ci ha spaventato tanto e ricordiamo sempre quello, invece che tutte le volte che abbiamo guidato e non è successo niente. La psicoterapia l'aiuterebbe a capire perché si è verificato l'attacco di panico in quel preciso momento (probabilmente era un periodo di forte ansia e stress) e che non è detto sia legato al guidare. Ma è importante capire il funzionamento del panico per risolverlo definitivamente. Un saluto