Laura  domande di Alimentazione  |  Inserita il 02/01/2019

Napoli

Come superare un pensiero ossessivo?

Salve dottori voglio raccontarvi in breve la mia ossessione. Era il mese di luglio quando all’improvviso una sera cominciai a sentirmi male con lo stomaco (sensazione di vomito) ma visto che ho il terrore non tanto di vomitare ma del perché io stia vomitando, riuscii a trattenermi sfociando pero in crisi di panico. Da quel giorno la mia mente non fa altro che arrovellarsi sul fatto che tutto quello che mangio si metta sullo stomaco e di non riuscire a digerirlo. Ed anche se fisicamente sto bene finisce per mettersi per davvero il cibo sullo stomaco. Sono stata dal curante e mi ha prescritto levobren e alprazolam ma Non l ho mai assunto Perche non riesco a capire... il farmaco potrebbe anche essere utile, ma come dico al mio cervello di non pensare? Per favore aiutatemi.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Anna Marcella Pisani Inserita il 03/01/2019 - 13:50

Roma - Cassia, Flaminia, Tor di Quinto, Cesano, Fo
|

Buongiorno Laura,
Dal suo racconto noto come lei stessa abbia compreso a fondo l'importanza che ha il "cervello" nel guidare il nostro comportamento.
I farmaci possono costituire un valido aiuto nella gestione di situazioni di disagio psicofisico, ma affinché il "cervello" funzioni al meglio, è necessario resettarlo attraverso un percorso di psicoterapia individuale che faccia luce sulle cause e le motivazioni sottese al comportamento che ha descritto.
In questo modo, il suo cervello diventerà padrone di sé stesso in quanto consapevole di come funziona e perché, quindi potrà decidere liberamente di modificare i comportamenti disfunzionali.
Pertanto, se è motivata risolvere definitivamente la sua situazione, è consigliabile che richieda una consulenza psicologica e valuti poi, cosa sia più opportuno per lei.
Un caro saluto.
Dott.ssa Anna Marcella Pisani (Roma).