Bonus Psicologo 2022: cos’è, cosa fare e come utilizzarlo ora

Tutto quello che c'è da sapere

Pubblicato il   / Psicologia e dintorni
Bonus Psicologo 2022
Il beneficio potrà essere usato come voucher per scontare fino a un massimo di 50 euro per seduta,


Cos’è il Bonus Psicologo 2022?

Il Bonus Psicologo 2022 è una grande novità in Italia e rappresenta uno straordinario passo avanti nel riconoscimento dell’importanza della salute psicologica.

Il Bonus Psicologo 2022 è un’iniziativa rivolta ai cittadini perché possano ottenere degli incentivi statali finalizzati a sostenere sessioni di psicoterapia fruibili presso psicologi privati con specializzazione in psicoterapia, che siano iscritti all'albo e che abbiano aderito all'iniziativa, compresi gli psicologi online, tra cui il beneficiario potrà scegliere.

Questo è un segnale positivo che arriva dal governo, perché incoraggia i cittadini a prendersi cura del proprio benessere mentale e a intraprendere un percorso di psicoterapia. Infatti, il Bonus Psicologo mira a contribuire alle spese di tutti coloro che hanno bisogno di uno specialista, alla luce della crisi sanitaria e socioeconomica degli ultimi due anni.

La pandemia, il lockdown e le conseguenze che ne sono derivate hanno indebolito la salute mentale e minato l’autostima di molte persone. Si è assistito ad un aumento generale del disagio psicologico nella popolazione. Oltre alla resistenza legata alla paura di iniziare una terapia, per molti anche il costo delle sedute di psicoterapia è stato un fattore limitante nel prendere la decisione di iniziare un percorso di terapia.

Il decreto, che era stato approvato lo scorso aprile in Conferenza Stato-Regioni, è stato firmato il 27 maggio 2022 dal ministro della Salute, Roberto Speranza. Il decreto di attuazione del Bonus Psicologo 2022 (consultabile qui), previsto dalla Legge 15/2022 e finanziato dal Parlamento attingendo ai fondi stanziati del valore di 10 milioni di euro per l'anno 2022, prevede un contributo economico per le persone in condizione di depressione, ansia, stress e fragilità psicologica, a causa della pandemia e della conseguente crisi socioeconomica, e contiene le modalità di accesso e di presentazione e i requisiti della domanda.

Oltre ai 10 milioni destinati a finanziare direttamente il contributo delle spese di psicoterapia per i cittadini, il governo prevede un investimento di altri 10 milioni per migliorare e potenziare le strutture sanitarie che forniscono sostegno psicologico.

Il ministro Speranza ha annunciato in un post su Facebook: "Ho firmato il decreto che attiva il "bonus psicologico" finanziato dal Parlamento con 10 milioni di euro. Dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale sarà possibile, per chi ha un Isee fino a 50mila euro, richiedere un contributo da utilizzare presso psicologi iscritti all'albo. È un primo passo. La salute mentale è uno dei grandi temi di questo tempo".

Anche il Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi (CNOP) si sta impegnando attivamente nell’informare cittadini e professionisti sulla modalità di accesso al Bonus Psicologo 2022, spiegandone i dettagli a partire della bozza del decreto.

Inizialmente questo decreto era stato escluso dall’emendamento Milleproroghe, ma è stato successivamente reincorporato nell’emendamento, per via delle aspre polemiche sorte e di una petizione di Change.org che ha visto moltissime adesioni.
 

Come funziona il Bonus Psicologo?

Gli psicologi con specializzazione in psicoterapia, regolarmente iscritti all’albo degli psicologi, che vogliono partecipare all’iniziativa del Bonus Piscologo, dovranno comunicare la propria adesione al Consiglio Regionale dell’ordine professionale di appartenenza. Gli ordini regionali dovranno poi comunicare al Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi (CNOP) i nominativi degli specialisti aderenti all’iniziativa. Il CNOP fornirà all’INPS l’elenco degli specialisti (e i loro dati anagrafici e di contatto) che hanno comunicato la propria adesione e si sono resi disponibili per l’erogazione delle prestazioni secondo le direttive del decreto. I professionisti dovranno autenticarsi nel portale INPS tramite CIE, SPID o CNS, e inserire il proprio IBAN sul quale sarà versato il pagamento del contributo per le sedute di psicoterapia.

I cittadini che vogliono usufruire del Bonus Psicologo dovranno presentare la domanda sul portale INPS e scegliere lo psicoterapeuta presso cui svolgere le sedute, tra quelli che aderiscono all’iniziativa presenti nell’elenco consultabile sulle pagine web dell’INPS, del CNOP e degli ordini regionali e provinciali.

Il beneficio potrà essere erogato una sola volta e potrà essere usato come voucher per scontare fino a un massimo di 50 euro per seduta, con delle variazioni in base all’ISEE. Sarà l’INPS a pagare i professionisti per i loro servizi e il cittadino non dovrà anticipare denaro.
 

Chi può usare il Bonus Psicologo?

Possono usufruire dell’agevolazione economica prevista dal Bonus Psicologo 2022 i cittadini in condizione di depressione, ansia, stress, bassa autostima e fragilità psicologica che, a causa della pandemia e della conseguente crisi socioeconomica, necessitano o possono trarre beneficio da un percorso psicoterapeutico. Non è prevista un’apposita certificazione per dimostrare tale condizione.
 

Requisiti e caratteristiche

L’agevolazione economica potrà essere richiesta sul portale dell’INPS e sarà erogata sulla base dell’ISEE dei richiedenti.

Secondo quanto stabilito dal decreto, il bonus sarà accessibile ai cittadini che abbiano un ISEE non superiore a 50 mila euro. I cittadini con un ISEE di un valore superiore a 50 mila euro risultano esclusi dall’agevolazione.

Sono state individuate tre fasce di reddito in base alle quali variano gli importi degli incentivi a cui si ha diritto:

  • ISEE sotto i 15.000 euro: si ha diritto a 600 euro

  • ISEE tra 15.000 e 30.000 euro: si ha diritto a 400 euro

  • ISEE tra 30.000 e 50.000 euro: si ha diritto a 200 euro.

I contributi saranno assegnati una sola volta per richiedente con un valore ISEE valido e potranno essere utilizzati per coprire le spese di psicoterapia presso psicologi con specializzazione in psicoterapia, iscritti regolarmente all’albo degli psicologi.
 

Come richiedere il Bonus Psicologo 2022?

A partire dalla data di apertura dei termini per inoltrare la richiesta del bonus, i cittadini avranno 60 giorni di tempo per presentare la propria domanda. Potranno inviare la propria domanda online accedendo ad un apposito form che si trova sul sito INPS, accertando la propria identità tramite Carta di Identità Elettronica (CIE), SPID oppure Carta Nazionale dei Servizi (CNS). Il sistema informatico, con l’inserimento dei dati personali, fornisce automaticamente le dichiarazioni sostitutive di autocertificazione.

Oltre alla modalità telematica, è possibile richiedere il bonus psicologo anche attraverso il contact center INPS, secondo le modalità definite dall’INPS stesso.

Ogni cittadino può presentare una sola richiesta. È possibile delegare una persona diversa dal destinatario che riceverà il beneficio per la procedura di richiesta del bonus psicologo.

Le richieste saranno gestite dall’INPS fino ad esaurimento delle risorse economiche che il Ministero ha messo a disposizione.
 

Graduatorie e modalità del Bonus Psicologo 2022

Una volta trascorso e terminato il periodo di presentazione della domanda per il Bonus Psicologo 2022, l’INPS redigerà le graduatorie, valide fino ad esaurimento dei fondi disponibili.

Nell’elaborazione delle graduatorie, l’INPS individuerà i beneficiari, comunicherà loro l'accoglimento della richiesta ed assegnerà e invierà ad ogni beneficiario un codice univoco.
 

Come viene erogato il Bonus?

Per l'assegnazione del beneficio, oltre al valore ISEE (avranno priorità coloro che hanno un ISEE più basso), sarà tenuto in considerazione l’ordine di arrivo della domanda. Pertanto, prima si compila ed invia online la propria richiesta per ottenere il Bonus Psicologo 2022, maggiore sarà la possibilità che essa venga accolta.

In base all’ordine di arrivo della domanda e a valore ISEE, l’INPS pubblicherà le graduatorie per l’erogazione del contributo, distinte per regione e provincia di residenza.


Cosa deve fare chi ha il bonus?

Per fruire del bonus psicologo e prenotare la seduta, il beneficiario dovrà comunicare il proprio codice univoco, assegnatogli dall’INPS, al professionista che ha scelto. Questo è tutto ciò che serve ai fini della prenotazione della prestazione.

Il professionista, una volta verificata la disponibilità della quota per la propria prestazione, emetterà una fattura intestata al beneficiario della prestazione nella quale indicherà anche il codice univoco, accederà alla pagina web dell’INPS e inserirà data della seduta e onorario.

L’INPS comunicherà al beneficiario l’importo utilizzato e la quota rimanente.

Sarà l’INPS a realizzare il pagamento per le prestazioni effettivamente erogate dal professionista. La remunerazione per il professionista a cui l’INPS provvede sarà emessa entro il mese successivo a quello di emissione della fattura, con la modalità di accredito diretto sul conto corrente fornito sul portale.

Il pagamento avverrà per ogni seduta, fino a raggiungere l’ammontare del bonus assegnato al beneficiario.‍
 

Durata e scadenza del Bonus Psicologo 2022

Dalla data di accoglimento della propria domanda, si avranno 180 giorni di tempo per utilizzare l’importo assegnato con il bonus psicologo 2022, scalando da esso al massimo 50 euro per seduta. Una volta trascorso questo periodo di tempo, il codice univoco si annullerà automaticamente e le risorse non utilizzate saranno riassegnate e ridistribuite nel rispetto della graduatoria.
 

Quali professionisti contattare e come contattare i professionisti?

La lista degli Psicologi Psicoterapeuti che hanno aderito all’iniziativa, insieme ai loro dati di contatto, ‍sarà consultabile sul sito del Consiglio Nazionale dell'Ordine degli Psicologi, sul sito dell’INPS e sui siti degli ordini regionali e provinciali.

Gli elenchi sono pubblici e potranno accedervi tutti i cittadini che lo desiderano, in modo da scegliere il professionista adatto e prendere il suo contatto.

Anche molti professionisti del portale Psicologi Online aderiranno al Bonus Psicologo e metteranno a disposizione la loro professionalità per aiutare i cittadini richiedenti.
 

Bonus Psicologo: riepilogo in sintesi

Il Bonus Psicologo 2022 è un’opportunità imperdibile per tutti coloro che necessitano migliorare il proprio benessere mentale e che potrebbero beneficiare di una terapia psicologica.

Il governo ha messo a disposizione 10 milioni euro per questa iniziativa. Si tratta di un contributo in denaro che serve a sostenere le spese di psicoterapia per quei cittadini che soffrono di depressione, ansia, stress o fragilità dovuti alla recente situazione di emergenza pandemica e crisi socio-economica.

Chi ha un ISEE del valore inferiore a 50 mila euro potrà fare richiesta tramite il sito INPS entro i termini previsti e aspettare l’accoglimento della domanda. L'assegnazione del beneficio andrà prioritariamente alle persone con ISEE più basso e avverrà in base all'ordine di arrivo delle domande. L’INPS redigerà le graduatorie con i beneficiari e assegnerà loro un codice univoco, che dovrà essere comunicato ai fini della prenotazione delle sedute presso professionisti iscritti nell'elenco degli psicoterapeuti, nell’ambito dell’albo degli psicologi, che hanno partecipato all’iniziativa. Il beneficio dovrà essere utilizzato entro 180 giorni dalla data di accoglimento della domanda e, per seduta, si potranno scalare 50 euro dall’importo del bonus.

Il testo della bozza del decreto viene considerato sostanzialmente definitivo. Una volta che avverrà la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale (non ancora avvenuta), avremo un quadro più chiaro sulla data di apertura per la presentazione delle domande e su eventuali ulteriori direttive.

 

Aggiornato al 20 Giugno 2022