Stufa  domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 21/05/2020

Torino

Comportamento aggressivo di lui

Buongiorno,
Ho una storia da due anni e un grande problema.
Io e lui siamo molto innamorati, una coppia tranquilla in generale.
Se sbaglio a fare una domanda (io sono una persona molto curiosa e non lascio “scappare nulla”), se a lui non piace scatena l’inferno.
Faccio un esempio:
Ieri è andato a fare un giro in moto, quando mi ha chiamata mi ha detto che è stato in un paese lontano 40 km dalla sua città che si trova a ridosso del paese della sua ex (storia interroga dieci anni fa per cui lui peró è stato male per anni e anni).
Io gli ho chiesto “come mai sei andato proprio da quelle parti”...non l’avessi mai fatto. Come al solito dopo una domanda che non gli piace inizia a darmi della paranoica, non mi risponde al telefono o se risponde mi insulta (maledetta, malata, paranoica) o fischietta, appoggia il telefono da qualche parte, interrompe la chiamata, mi blocca ovunque, spegne il telefono, dice che di me non gliene frega nulla, che gli faccio schifo.
Io mi chiedo: ma davvero una domanda per quanto brutta possa essere, può scatenare tutto questo?bastava una risposta o anche che si “offendesse” ma penso che ci sia modo e modo di reagire.
Mi aggredisce con una tale violenza verbale che io sto male e gliene ho parlato molte volte che io questi attacchi non li reggo, mi fanno andare fuori di me. Sto male.
E mi fa sentire sbagliata.
Mi aiutate a capire dove sta la verità?

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Silvia Polizzi Andreeff Inserita il 22/05/2020 - 16:02

Salve Alessandra, non c'è una verità, c'è l'importanza di ascoltare quello che sente. E se quello che sente non le piace, o le fa male, lo ascolti. Nessun tipo di violenza reale o percepita è giustificata. E per quanto qualcosa possa infastidire la responsabilità di chi ha comportamenti violenti (anche solo verbali) è di chi li produce. Se questi attacchi non li regge, gli dica che se risuccede si vedrà costratta ad interrompere la relazione. Non permetta a nessuno di farsi trattare come lei non vuole. Se ha bisogno resto a disposizione con consulenze on line o dal vivo.
Un caro saluto
Dott.ssa Silvia Polizzi Andreeff

Dott.ssa Veronica la Riccia Inserita il 22/05/2020 - 06:03

Buongiorno Alessandra, la situazione che descrive immagino sia difficile da sopportare. La sensazione di essere sbagliata e le domande che si pone sono assolutamente lecite, a nessuno piacerebbe essere trattato male o che qualcuno ci risponda sgarbatamente, soprattutto quando si ha la sensazione di non aver detto nulla che possa aver ferito l’altro. È già stata molto brava ad aver espresso chiaramente che queste reazioni la fanno stare male, comunicare le nostre emozioni permette all’altro di poterci comprendere con più facilità.
I motivi che portano il suo compagno a reagire in questo modo potrebbero essere diversi, ma secondo il mio parere, ció che potrebbe essere utile è capire insieme in che modo proteggersi da quelli che lei sente come veri e propri attacchi.
È molto importante avere la percezione di possedere le risorse e l’efficacia di fronteggiare situazioni difficili, anche nell’eventualità di arrivare a decisioni più drastiche.
Resto a disposizione e le auguro una buona giornata