Evelina  domande di Psicologia e dintorni  |  Inserita il 19/05/2020

Roma

Vuoto - animali

Buongiorno,
Scrivo più per cercare di mettere ordine. Credo.
Da qualche settimana sento in maniera particolare questo profondo vuoto e necessità di "accudire" qualche essere vivente. Mi è capitato anche anni fa, qualche mese dopo la scomparsa del mio fedelissimo compagno a quattro zampe. Avevo con lui un legame indescrivibile. Da qualche mese mi ritrovo spesso a sognarlo, sento nel sogno ogni minimo particolare, come se toccassi il suo pelo o se sentissi il suo nasino bagnato. Ho sempre avuto molti animali ma non ha mai legato con nessuno come con lui.
Qualche anno fa, quando mi capitò, sono andata in canile ed ho adottato una dolcissima cagnolina. Oggi invece ho adottato una splendida gatta abbandonata. Ne sono felice, ma è come se non mi bastasse. Mi sono ritrovata questa sera a mettermi d'accordo per adottare due tartarughe. Non so quanto sia giusto adottare altri animali, non so quanto sia giusto riempire così la mancanza. Tutti i miei animali stanno benissimo, tutti i miei futuri animali staranno benissimo.
Non so dove cercare una consolazione.
Grazie in anticipo

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Bennati Inserita il 19/05/2020 - 16:23

Lucca
|

Cara Ewelina, quello che sta facendo è un atto di grande generosità e amore. Prendersi cura di un altro essere vivente richiede un'attitudine verso l'altro, una propensione a fare del bene che non tutti hanno. Le motivazioni che stanno dietro questa sua offerta d'amore vanno ricercate nella sua storia. Questo vuoto e questa mancanza di cui parla da dove arrivano? Ha trovato il modo di esorcizzarli probabilmente prendendosi cura dei suoi animali, ma da quello che racconta sembra che quello che fa non sia mai abbastanza per ritenersi appagata. Affinché quel vuoto sia colmato dovrebbe iniziare a prendersi cura anche di lei stessa, così come sta facendo con i suoi adorati amici fedeli. Tutti i suoi animali presenti e futuri stanno e staranno benissimo, ma lei dove si mette in tutto questo? Anche lei ha il diritto di stare bene come e con loro. Un abbraccio a lei ed ai suoi compagni pelosi.
Dr.ssa Valentina Bennati

Dott.ssa Silvia Polizzi Andreeff Inserita il 22/05/2020 - 16:18

Cara Ewelina, il lutto del proprio animale domestico, soprattutto se era un amico di questo livello, è un lutto a tutti gli effetti e se non affrontato rischia di rimanere irrisolto creando meccanismi di compensazione. Ci ha mai lavorato in psicoterapia?
Tra l'altro, questo periodo di pandemia e quarantena ha messo tutti a dura prova e tutto ciò che era sullo sfondo tende a ritornare per essere visto, o rivisto e affrontato. Quindi, se non l'ha già fatto le suggerisco di occuparsi del suo profondo vuoto a partire da lei, prima ancora di accudire altri esseri viventi. Sono certa che gli dedica tempo amore e attenzione e che sono e saranno animali fortunati, questo è fuori dubbio, ma se riuscisse ad accudire se stessa come fa con loro sarebbe ancora più importante. Se ha bisogno, resto a disposizione.
Dott.ssa Silvia Polizzi Andreeff