Lara  domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 11/01/2021

Napoli

Piango: sarò lontana dalla mia famiglia per 4 anni

Salve,
ho 25 anni e causa lavoro sarò lontana dalla mia famiglia per 4 anni. È la prima volta che saremo lontani per tutto questo tempo e non faccio altro che piangere. Ho iniziato 10 giorni prima della partenza e ora continuo. Più penso alla mia famiglia, al fatto che siamo lontani, più piango e non riesco a calmarmi. Non so più cosa fare. È normale?
Grazie a chi mi aiuterà.

  3 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Francesca Cilento Inserita il 12/01/2021 - 13:31

Milano
|

Gentile Lara,

il distacco dalla famiglia e l'idea di essere lontani da chi si ama, anche se per una bella avventura, è un pensiero che ci priva degli appoggi a cui siamo abituati.
è un passo importante, ma sono certa che ci abbia riflettuto e deve darsi tempo per abituarsi alle novità e magari stabilire qualche nuova routine per sentire vicino chi comunque le resterà accanto.
in bocca la lupo
dott.ssa Francesca Cilento

Dott.ssa Sabrina Di Salvo Inserita il 15/01/2021 - 16:20

Padova
|

Gentile Lara,
é probabile che lei sia molto legata alla sua famiglia e questo distacco le stia portando sofferenza. Bisognerebbe capire anche in quale momento della sua vita é avvenuto il cambiamento e quali sono le possibilità che le si presentano adesso con questa nuova esperienza. Può affrontare questo malessere ricercando gradualmente esperienze che le permettono di apprezzare il nuovo contesto in cui si trova per lavoro. Rimango a sua disposizione per qualsiasi ulteriore domanda.
Dott.ssa Sabrina Di Salvo

Dott.ssa Katarina Faggionato Inserita il 11/01/2021 - 17:47

Cara Lara,
certo che è normale sentire la mancanza della Sua famiglia, soprattutto all'inizio. Immagino ci siano delle cose positive che La hanno spinta verso questa esperienza. Solo che ci vuole un po' di tempo per adattarsi alla nuova situazione, a riorganizzarsi, a prendere i ritmi della Sua nuova vita. Per fortuna la tecnologia ci fa sentire meno lontani, anche se non è come essere fisicamente vicini, ma sicuramente è un grande aiuto. Si conceda i Suoi sentimenti dovuti al distacco e poi si goda la Sua nuova esperienza.
Cordialmente,
Dott.ssa Katarina Faggionato